Avvenimenti Iblei Magazine on line

RIGASSIFICATORE: LE RAGIONI DEL DISSENSO

Richiesta la verifica di adempimento delle disposizioni di diritto comunitario relativamente al progetto di costruzione del rigassificatore Erg-Shell di Melilli.

SIRACUSA – I comitati “No Rigassificatore” di Priolo e Melilli, e le Associazioni “AugustAmbiente” di Augusta, “Vivere di Rosolini” e “Decontaminazione Sicilia”, si sono rivolte alla Comunità Europea per chiedere di accertare la legittimità dell’eventuale rilascio delle autorizzazioni sull’iter di costruzione degli impianti.
Ecco le ragioni del dissenso, esposte dai comitati.

no rigassificatore 1)      La pericolosità intrinseca dell’impianto è tale da renderne inaccettabile la localizzazione nel sito prescelto. Trattasi infatti di impianto a rischio di incidente rilevante come da direttive “Seveso” tutt’ora vigenti e dalle quali ne è vietata la realizzazione in siti come quello nel quale si intende ubicarlo. Infatti detto impianto sorgerebbe a circa 200 metri dall’impianto etilene della Polimeri Europa che, nel maggio del 1985 scoppiò, andando completamente distrutto. Praticamente sorgerebbe all’interno della raffineria Erg Nord, nella quale si verificò il pauroso incendio del 30 aprile e del 1° maggio 2006. Detto incendio assunse proporzioni preoccupanti tanto che il direttore dello stabilimento attivò il P.E.I. (Piano d’Emergenza Interno) dichiarò l’Emergenza Grandi Rischi Esterna, disponendo il fermo degli impianti. A seguito della comunicazione dell’Emergenza Esterna, la Prefettura di Siracusa attivava il “Piano dei Cancelli” con la chiusura sia delle strade che collegano il polo industriale con i centri abitati che la linea ferroviaria Siracusa-Catania. La Capitaneria di Porto di Augusta provvedeva a far sospendere le operazioni commerciali in atto ed far allontanare dalla rada le 14 navi in prossimità dell’incendio. Infine negli ultimi 3 mesi del 2008 si sono verificati 5 incidenti nella zona industriale in cui dovrebbe sorgere il rigassificatore, di cui 3 incendi proprio nella raffineria Erg Nord ed il crollo parziale del pontile vicino al sito destinato al rigassificatore. Dato il sito prescelto, anche un incidente non immediatamente catastrofico, avrebbe quindi grandi probabilità di innescare un effetto “domino” che concretizzerebbe un rischio imprevedibile per gli insediamenti umani limitrofi. A tali conclusioni sono giunti anche i Consulenti incaricati dal Comune di Melilli, Avv. Mario Giarrusso e Prof. Giuliano Cammarata dell’Università di Catania. Che il sito prescelto abbia un grado di pericolosità tale da rendere improponibile la realizzazione di un altro impianto a rischio di incidente rilevante, quale è il rigassificatore, risulta assai chiaro dalla delibera n. 111 del 23/10/2008, del Comitato Tecnico Regionale per la Sicilia, notificata alla ERG, ai Comuni di Melilli e Priolo, alla Provincia Reg.le di Siracusa, alla Questura di SR, alla Prefettura di SR, all’Assessorato Reg.le Territorio e Ambiente, all’Assessorato Reg.le all’Industria, al Ministero dell’Ambiente, dell’Industria e delle Infrastrutture nel novembre 2008, nella quale, si esprime giudizio negativo sulle attuali condizioni di sicurezza dello stabilimento ERG (nel quale si propone appunto la costruzione del rigassificatore) e si sottolinea che non potranno essere prese in considerazione proposte che prevedano incrementi del preesistente livello di rischio.

Leggi il seguito di questo post »

Archiviato in:ambiente, magazine, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

RIGASSIFICATORE: LE RAGIONI DEL DISSENSO

Richiesta la verifica di adempimento delle disposizioni di diritto comunitario relativamente al progetto di costruzione del rigassificatore Erg-Shell di Melilli.

di Antonella Serafini

SIRACUSA – I comitati “No Rigassificatore” di Priolo e Melilli, e le Associazioni “AugustAmbiente” di Augusta, “Vivere di Rosolini” e “Decontaminazione Sicilia”, si sono rivolte alla Comunità Europea per chiedere di accertare la legittimità dell’eventuale rilascio delle autorizzazioni sull’iter di costruzione degli impianti.
Ecco le ragioni del dissenso, esposte dai comitati.

no rigassificatore 1)      La pericolosità intrinseca dell’impianto è tale da renderne inaccettabile la localizzazione nel sito prescelto. Trattasi infatti di impianto a rischio di incidente rilevante come da direttive “Seveso” tutt’ora vigenti e dalle quali ne è vietata la realizzazione in siti come quello nel quale si intende ubicarlo. Infatti detto impianto sorgerebbe a circa 200 metri dall’impianto etilene della Polimeri Europa che, nel maggio del 1985 scoppiò, andando completamente distrutto. Praticamente sorgerebbe all’interno della raffineria Erg Nord, nella quale si verificò il pauroso incendio del 30 aprile e del 1° maggio 2006. Detto incendio assunse proporzioni preoccupanti tanto che il direttore dello stabilimento attivò il P.E.I. (Piano d’Emergenza Interno) dichiarò l’Emergenza Grandi Rischi Esterna, disponendo il fermo degli impianti. A seguito della comunicazione dell’Emergenza Esterna, la Prefettura di Siracusa attivava il “Piano dei Cancelli” con la chiusura sia delle strade che collegano il polo industriale con i centri abitati che la linea ferroviaria Siracusa-Catania. La Capitaneria di Porto di Augusta provvedeva a far sospendere le operazioni commerciali in atto ed far allontanare dalla rada le 14 navi in prossimità dell’incendio. Infine negli ultimi 3 mesi del 2008 si sono verificati 5 incidenti nella zona industriale in cui dovrebbe sorgere il rigassificatore, di cui 3 incendi proprio nella raffineria Erg Nord ed il crollo parziale del pontile vicino al sito destinato al rigassificatore. Dato il sito prescelto, anche un incidente non immediatamente catastrofico, avrebbe quindi grandi probabilità di innescare un effetto “domino” che concretizzerebbe un rischio imprevedibile per gli insediamenti umani limitrofi. A tali conclusioni sono giunti anche i Consulenti incaricati dal Comune di Melilli, Avv. Mario Giarrusso e Prof. Giuliano Cammarata dell’Università di Catania. Che il sito prescelto abbia un grado di pericolosità tale da rendere improponibile la realizzazione di un altro impianto a rischio di incidente rilevante, quale è il rigassificatore, risulta assai chiaro dalla delibera n. 111 del 23/10/2008, del Comitato Tecnico Regionale per la Sicilia, notificata alla ERG, ai Comuni di Melilli e Priolo, alla Provincia Reg.le di Siracusa, alla Questura di SR, alla Prefettura di SR, all’Assessorato Reg.le Territorio e Ambiente, all’Assessorato Reg.le all’Industria, al Ministero dell’Ambiente, dell’Industria e delle Infrastrutture nel novembre 2008, nella quale, si esprime giudizio negativo sulle attuali condizioni di sicurezza dello stabilimento ERG (nel quale si propone appunto la costruzione del rigassificatore) e si sottolinea che non potranno essere prese in considerazione proposte che prevedano incrementi del preesistente livello di rischio.

Leggi il seguito di questo post »

Archiviato in:ambiente, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

PRIMO PIANO

Cronache dalla Sicilia

Cronache Capitoline

PATRONA DELL’ARMA – RICORDATO IL TEN. PITTONI

Roma 21 novembre 2009 - Nella mattinata si è svolta a Roma, presso la Basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri, la Santa Messa in onore della Virgo Fidelis, Patrona dell'Arma dei Carabinieri, celebrata dall'Ordinario Militare, S.E. Mons. Vincenzo Pelvi, alla presenza del Capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Vincenzo Camporini, del Comandante Generale dell'Arma Leonardo Gallitelli, dei Vertici dell'Istituzione, di rappresentanti dell'Associazione Nazionale Carabinieri, dell'Opera Nazionale di Assistenza per gli Orfani dei Militari dell'Arma dei Carabinieri, degli organismi di rappresentanza militare, nonché di numerosi carabinieri dei vari gradi in servizio presso i reparti della Capitale. Analoghe celebrazioni hanno avuto luogo in contemporanea in tutta Italia. La cerimonia di Roma è stata preceduta dalla commemorazione dell'anniversario della "Battaglia di Culqualber" con la deposizione di una corona di alloro presso il "Sacrario" del Museo Storico dell'Arma da parte del Generale Gallitelli. Dopo la funzione religiosa presso il Comdando Generale, il Capo di Stato Maggiore della Difesa, alla presenza del Comandante Generale e del Sen. Gen. Umberto Cappuzzo, Presidente dell'"Associazione Nazionale Reduci dalla prigionia, dall'Internamento, dalla Guerra di Liberazione e loro familiari"(ANRP), ha consegnato al padre del Tenente Medaglia d'Oro al Valor Militare alla Memoria Marco Pittoni la "Targa di Benemerenza Icaro", per essersi distinto per "eccezionale coraggio ed esemplare sprezzo del pericolo". Il Tenente Pittoni, infatti, il 6 giugno del 2008 a Pagani (SA), non aveva esitato ad affrontare due rapinatori all'interno di un ufficio postale senza fare uso dell'arma in dotazione per salvaguardare l'incolumità dei cittadini presenti, venendo colpito mortalmente da un terzo malvivente che, nel frattempo entrato in azione, lo aveva aggredito alle spalle.
____________________

RIDUCIAMO I RIFIUTI!

Sabato 21 novembre parte la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, alla quale hanno creduto anche personalità come il nostro presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e il presidente della Camera Gianfranco Fini e oltre 400 amministrazioni, imprese, associazioni e scuole italiane che hanno inviato i loro progetti.
____________________

AVVOCATURA E GIUSTIZIA

Roma venerdì 20 novembre 2009 - L’Associazione Nazionale Avvocati Cristiani è intervenuta  in merito all’approvazione della riforma dell’ordinamento professionale ad opera della Commissione Giustizia del Senato, indicando che essa riforma è il male minore rispetto alla ignavia ad oggi condotta.
« Sono speranzoso - ha dichiarato il presidente nazionale, avvocato Nunzio Andrea Russo - che con nuova emendazione si migliori il testo permettendo una sua valorizzazione e tenendo lontane logiche di business nella formazione e deroghe incomprensibili alla obbligatorietà di essa per alcune categorie. In tanti contestano, in toto, essa riforma gridando liberalizzazione in Italia  ed in Europa e chiedendo l’ abrogazione degli ordini  indicando falsamente maggiori diritti per i cittadini. E’ cosa così difficile da comprendere che liberalizzazione è un concetto in grande distonia con la garanzia della prestazione intesa quale rigore e qualità tendente al concetto di giustizia. Oggi la magistratura, che non si manifesta più esclusivamente con atti e provvedimenti bensì con desiderio legislativo e amministrativo, si ritiene unica assertrice di giustizia ed i mass media foraggiano ciò consentendo ad averla quale unica interlocutrice dimentichi dell’avvocatura. Si riscriva con larghe intese la giustizia in Italia, permettendo all’avvocatura di esserci perché necessaria in  essa  materia  essenziale per la società ».
____________________

GUARDIA DI FINANZA A TUTELA DELLA SALUTE DEL CITTADINO

Acireale venerdì 20 novembre 2009 -  Piano straordinario di controlli della Guardia di Finanza di Acireale per salvaguardare la sicurezza dei consumatori e contro chi mette a rischio la salute dei cittadini. Anticipando il  periodo natalizio e la corsa agli acquisti, la Tenenza della Guardia di Finanza di Acireale, ha iniziato una serie di controlli finalizzati a tutelare la salute dei consumatori spesso messa a rischio da prodotti che, senza alcun tipo di controllo, vengono messi in vendita. In particolare nella giornata di ieri sono stati sottoposti a sequestro circa 600 caschi con il numero di omologazione E24 050006, non corrispondenti alle direttive dell’unione europea, infatti, da una perizia disposta dalla Procura di Genova, sono emersi difetti di produzione che li rendono pericolosi e pertanto non idonei ad essere omologati, poiché non hanno superato i test di conformità.. I caschi in questione, venduti in un’attività sita nel comune di Acicastello, rappresentano un serio rischio per l’incolumità personale poiché non sono in grado di proteggere gli ignari motociclisti dai danni derivanti da incidenti anche di lieve entità. Lo stesso rivenditore era ignaro della pericolosità dei prodotti venduti; questi infatti sono stati identificati dai militari solo in base al suddetto codice di omologazione oggetto di segnalazione da parte di altri reparti della Guardia di Finanza. La Tenenza acese inoltre ha sequestrato, presso un negozio di Acireale, circa 200 prodotti cosmetici contenenti methildibromoglutaronitrile, conservante largamente utilizzato in molti prodotti di estetica. Da due anni però è stato individuato come causa di forti reazioni allergiche e dermatiti, per questo è stato bandito dal territorio comunitario. In quest’ultimo caso il rivenditore è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria.
____________________

ARRESTATI VANDALI

Catania venerdì 20 novembre 2009 - Nella trascorsa nottata, alle 2,30, personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico in servizio di Volante, è statoinviato dalla Centrale Operativa in questa via di Sangiuliano, dove erano state segnalate delle persone che danneggiavano le auto in sosta. Giunta sul posto la prima Volante notava, all’altezza del civico 152 della predetta via, un uomo in piedi in prossimità di una Fiat Punto che svolgeva la funzione di vedetta, infatti, alla vista della Polizia, urlava al complice, in quel momento all’interno dell’auto intento ad armeggiare con degli attrezzi da lavoro, di fuggire, cosa che entrambi facevano imboccando, di corsa, via delle Finanze. La Volante si è messa subito all’inseguimento dei due fuggitivi e, contestualmente, via radio, invitava la Sala Operativa ad inviare altro equipaggio che imboccasse la via delle Finanze dalla via di Prima, in modo da precludere ogni via di fuga ai malviventi. Tale strategia aveva successo, difatti i due uomini venivano bloccati dai Poliziotti ed accompagnati in Questura dove venivano identificati per Siadi Said, classe 1977 e Fathi Zitouni, classe 1973, entrambi di nazionalità Marocchina. Gli accertamenti permettevano di appurare che i suddetti, dopo avere infranto il finestrino della FIAT Punto, con pinze ed altri attrezzi rinvenuti all’interno dell’auto, stavano asportando l’autoradio che si presentava già danneggiata ed al di fuori del suo alloggiamento. Per quanto sopra, dopo avere rintracciato il proprietario dell’autovettura, al quale veniva riconsegnata l’auto dopo che questi aveva regolarmente sporto denuncia, i due magrebini, dichiarati in arresto per tentato furto aggravato, venivano trasferiti presso la locale Casa Circondariale di Piazza Lanza per ivi rimanere a disposizione dell’A.G.
____________________

ARRESTATO USURAIO IN FLAGRANZA DI REATO

Siracusa mercoledì 18 novembre 2009 - I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Siracusa, nel corso di una complessa attività nel settore del contrasto all’usura ed all’estorsione coordinata dalla Procura della Repubblica di Siracusa, hanno tratto in arresto un cinquantaquattrenne, residente a Noto, colto in flagranza di reato mentre riceveva gli interessi di un prestito di denaro a tassi usurari. Il soggetto, dopo aver dato appuntamento presso la propria abitazione alla vittima, ha “intascato” un plico contenente 4000 euro, quale acconto di una somma “lievitata” in poche settimane a complessivi euro 9.000 a fronte di un prestito iniziale di soli euro 1.550, con un interesse su base annua di oltre l’800% Alla consegna hanno assistito i finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria i quali sono immediatamente intervenuti, bloccando l’usuraio in flagranza di reato e conducendolo direttamente al Carcere di Siracusa. La successiva perquisizione della sua abitazione ha consentito di raccogliere ulteriori importanti riscontri del reato consumato. Sono in corso ulteriori approfondimenti finalizzati ad individuare i canali di approvvigionamento del denaro da parte dell’arrestato. L’indagine si inserisce in un più ampio contesto di interventi in corso da parte delle Fiamme Gialle aretusee finalizzato al contrasto dei fenomeni estorsivi, che ha già visto, nell’area sud della provincia, il recente sequestro di 5 immobili per il valore di circa 3 milioni di euro quale reinvestimento dei profitti illeciti.
____________________

CALENDARIO ESERCITO 2010

ROMA 18 Novembre 2009 - E' stato presentato oggi ai media alle ore 15.30 presso la Biblioteca Militare Centrale dello Stato Maggiore dell’Esercito, il CalendEsercito 2010, tradizionale appuntamento con il quale la Forza Armata si rivolge all’opinione pubblica. Il Calendario di quest'anno dal titolo "SOLDATI D'ITALIA - I NUOVI VOLTI DI UN ESERCITO SENZA CONFINI" illustra le attività operative della Forza Armata in Patria e all'estero anche attraverso i volti e le storie dei militari che ne fanno parte, tra i quali i cittadini italiani di nuova generazione, giovani di origine straniera da parte di uno o di entrambi i genitori naturali. Il filo conduttore del Calendario è quello della integrazione multietnica che vede nell'Esercito un'Istituzione consapevole e pronta a educare/formare alla convivenza democratica. Una Forza Armata efficiente e moderna capace di operare in Patria ed in ogni area del globo terrestre, con tutto il suo personale indipendentemente da diversità di etnia, cultura, religione. Le fotografie scattate da Philippe Jean Claude Antonello, tra i più affermati fotografi di cinema italiani, ritraggono le attuali potenzialità operative e le prospettive future; le principali missioni, le attività logistico/operative finalizzate all'impiego fuori area; l'attività operativa in Patria, quella di promozione/informazione e sportiva. Presenti all'evento il Ministro della Difesa Ignazio La Russa, il Capo di Stato Maggiore della Difesa Gen. Vincenzo Camporini ed il Capo di Stato Maggiore dell'Esercito Gen. C.A. Giuseppe Valotto.
____________________

DEDICATO UN VIALE AI CADUTI DI NASSIRIYA

AGRIGENTO 18 Novembre 2009 - Il viale di un giardino pubblico di Sciacca e' stato dedicato ai caduti di Nassiriya. L’iniziativa vede assieme l’amministrazione comunale, il comitato di quartiere “Perriera” e il Rotary club. "Duplice lo scopo - spiegano il sindaco Vito Bono e l’assessore al Verde pubblico Ignazio Piazza - e cioè non dimenticare il sacrificio dei militari italiani impegnati in missione di pace all’estero e riqualificare un luogo pubblico". 
Il viale Caduti di Nassiriya è stato inaugurato il 18 novembre, alle 11.30 all’interno del Parco del Mediterraneo della Perriera.
____________________

ARRESTI PER FURTO AGGRAVATO

Catania mercoledì 18 novembre 2009 - Ieri sera, un agente dell’UP.G.S.P. della Questura di Catania, libero dal servizio, si è recato nel centro commerciale “Etnapolis” per effettuare delle compere. Ultimati gli acquisti, il poliziotto, mentre si recava presso il parcheggio in cui aveva lasciato la propria autovettura, notava due giovani armeggiare con un cacciavite attorno ad un ciclomotore. Intuendo che i due soggetti stessero per compiere qualcosa di illecito, l’operatore di polizia si è nascosto dietro un pilastro per osservare l’operato dei due giovani. Questi ultimi, dopo aver ultimato di smontare una pluralità di parti dal telaio del motociclo, provvedevano ad asportarle frettolosamente, cedendone alcune ad un terzo complice, rimasto ignoto, in attesa nei pressi e trasportandone altre presso il loro motociclo parcheggiato a breve distanza. Quindi, nel momento in cui provvedevano a stipare alcune parti di refurtiva all’interno del vano portaoggetti del loro scooter, l’agente di polizia, dopo essersi qualificato, intimava ai due malviventi di desistere dai loro propositi, ordinando loro di astenersi da qualsiasi atto di resistenza. Grazie alla ferma determinazione dell’operatore di polizia giudiziaria i due giovani malviventi evitavano ogni atteggiamento di intemperanza, fino all’arrivo delle autopattuglie della polizia nel frattempo allertate. Non appena giunto il personale in ausilio i due giovani ladri, identificati per Salvatore Emanuele Prezzavento di anni 21 e per Alfredo Borzì, di anni 18, entrambi abitanti a Paternò, venivano condotti in Questura per gli adempimenti di rito. Ad incombenze ultimate i predetti, tratti in arresto, sono stati rinchiusi nella Casa Circondariale di Piazza Lanza.
____________________

RUBA UNA BORSA AL “BINGO” E VIENE ARRESTATO DAI CARABINIERI

Ragusa mercoledì 18 novembre 2009 - Nella notte scorsa, alle 5, militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Ragusa al comando del Cap. CC par Alessio Artioli, hanno tratto in arresto in flagranza di reato per furto aggravato, Antonino Palmeri, nato e residente a Santa Croce amerina di 34 anni, coniugato, operaio edile. L’uomo, forse non contento della serata al “Bingo”, prima di andare via, si era impossessato di una borsa lasciata per poco incustodita su una sedia, e, come se niente fosse, è uscito per tornare a casa nascondendola sotto il cappotto. Il malvivente, suo malgrado, non ha tenuto conto delle telecamere a circuito chiuso della sala giochi, infatti, i militari, contattati dalla vittima, hanno subito acquisito il video e nel giro di pochi minuti hanno identificato il Palmeri, che, una volta raggiunto a casa, si è visto obbligato a consegnare la refurtiva ai carabinieri, ammettendo il suo crimine. La borsa con tutto il suo contenuto, circa 200 euro e varie carte di credito, è stata restituita alla proprietaria, una ragusana di 33 anni. Immediatamente condotto in caserma, il Palmeri veniva tratto in arresto e associato presso la casa circondariale di Ragusa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
____________________

RICONOSCERE ALLE CIRCOSCRIZIONI LE FUNZIONI AMMINISTRATIVE

Siracusa mercoledì 18 novembre 2009 - “E’ necessario procedere al più presto – afferma il capogruppo di Fi-PdL al consiglio comunale di Siracusa, Salvo Sorbello – a riconoscere alle circoscrizioni le funzioni amministrative previste dalla legge regionale. I consigli di quartiere hanno compiuto proprio quest’anno nella nostra città – prosegue Sorbello – trent’anni di vita. Quando, nel 1979, appena ventenne, venni eletto consigliere di Ortigia, nutrivo la speranza che il decentramento amministrativo potesse contribuire al buongoverno della città. Ora è il tempo dei bilanci e dell’effettivo rilancio dei consigli di circoscrizione. Il termine del 30 giugno fissato dalla legge regionale – precisa Salvo Sorbello - è già scaduto e il consiglio comunale, d’intesa con il Sindaco, deve provvedere ad adeguare lo Statuto, assegnando ai consigli circoscrizionali i poteri in materia di servizi demografici, servizi sociali, scolastici ed educativi e per le attività ed i servizi culturali, sportivi e ricreativi in ambito circoscrizionale. Sono convinto – conclude Sorbello, che è anche consigliere nazionale dell’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani – che vada sostenuta l’elezione diretta del presidente del consiglio di circoscrizione, per garantire stabilità e maggiore efficienza”.
____________________

SANITA’ ARETUSEA

Siracusa 18 Novembre 2009 - “Dopo anni di proclami e propaganda la verità viene a galla: per il nuovo ospedale di Siracusa si torna al punto di partenza. Nell’audizione di oggi in commissione Sanità all’Ars si è appreso, infatti, che il governo nazionale non garantisce più la disponibilità del famoso finanziamento da 51 milioni di euro”. Lo dice Roberto De Benedictis, rappresentante del PD in commissione Sanità all’Ars. “È stato proprio il direttore generale dell’Asp di Siracusa, Franco Maniscalco, a riferire di una nota del marzo scorso nella quale il sottosegretario Fazio rimanda il finanziamento ad un nuovo futuro accordo fra Stato e Regione. A seguito di ciò, la stessa azienda provinciale il 28 ottobre scorso ha chiesto all’assessore Russo la conferma della sussistenza o meno dei 51 milioni di euro. Ancora più importante è che, nella stessa nota, l’Asp ha chiesto se la Regione è disposta a farsi carico degli ulteriori 32 milioni di euro necessari al completo finanziamento pubblico dell’opera: strada, questa, che noi sosteniamo da tempo a fronte di un project financing il cui piano originario è ritenuto, dalla stessa Asp, non più attuale. A questo punto – prosegue De Benedictis - il governo regionale e l’assessore Russo escano dal silenzio e diano risposte concrete, prevedendo l’intero finanziamento pubblico di un’opera necessaria e attesa da anni. Ciò nonostante l’opinione dell’assessore Bufardeci, l’unico ad insistere perché l’opera sia realizzata indebitandosi con i privati che, secondo lo schema dell’originario project financing, riceverebbero un ‘maxi-canone’ da 12 milioni di euro l’anno per trent’anni, comprensivo della gestione dei servizi parasanitari”.
____________________

CONCERTO JAZZ

ROSOLINI - Concerto del "Jazz Duo" (Maurizio Diara e Saro Lorefice: Chitarra Elettrica), che si terrà giovedì 26 novembre 2009 alle ore 21,00 presso la Sala Santa Cecilia dell'Accademia Auditorium a Rosolini in Corso Savoia 104, nell'ambito della Terza Stagione Concertistica "Giovedì in...Musica".
____________________

COLLETTIVA DI PITTURA: ILLUSTRI NATALI

INAUGURAZIONE DOM.22.MOV.09 ALLE ORE 20.00

Collettiva " ILLUSTRI NATALI "
Floriano Bodini - Giuseppe Giannini - Emilio Greco - Piero Guccione - Alberto Sughi - Lorenzo Tornabuoni.

GALLERIA LA CALANDRA ISPICA via Crispi 21 0932.950619
____________________




AVVENIMENTI IBLEI
Magazine on line registered by Tribunale di Siracusa n. 4 of February 28th 2000 - Italy -
adv space

adv space

AMARCORD
In questa sezione vi proponiamo un tuffo nella storia del nostro magazine.... questa settimana un salto nella vecchia "Summertime", a spasso per il ..... Barocco!

RSS ARCHIVIO STORICO

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.
adv space

adv space

adv space

adv space

adv space

adv space

adv space

adv space

ADV SPACE

SUPPORTA AVVENIMENTI IBLEI

Avvenimenti Iblei Flickr

Red Grapes

Asia Connell Wedding_129

Support Our Guys

Indagine "Ombre". Operazione antidroga dei Carabinieri.

Happy New Year! #welcome2013

Merry Christmas

Maybe my last pict but with a cool wine glass #maya2012

#christmas2012

My special birthday among Cyberworlds

Presentazione Calendario Storico 2013 dell'Arma dei Carabinieri

Altre foto
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.