Napoli: scarcerazione boss, Alfano manda ispettori

NAPOLI 06 Aprile 2010 – Il ministro della Giustizia Alfano ha disposto un’ispezione per verificare se la scarcerazione del boss della camorra Bosti sia avvenuta per eventuali negligenze. Bosti, tra l’altro, è il presunto mandante dell’omicidio di un minorenne. La sua scarcerazione sarebbe stata determinata dall’omessa trasmissione al Tribunale del Riesame di Napoli della documentazione relativa ad intercettazioni. Il boss è stato scarcerato lo scorso 2 aprile.
Intanto il ministro Alfano ha firmato oggi 5 decreti di prima applicazione del regime di carcere duro (41 bis) nei confronti di altrettanti presunti mafiosi. Sono Francesco e Giuseppe Capizzo, ritenuti appartenenti alla famiglia mafiosa di Ribera; Accursio Dimino, presunto affiliato della famiglia Sciacca; Salvatore Imbornone, della famiglia di Lucca Sicula; Gino Guzzo, ritenuto esponente del clan di Monte Vago. Si tratta di un duro colpo inferto alla mafia agrigentina.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.