Crisi in Libia: al via l’operazione “Unified Protector”

NAPOLI 25 Marzo 2011 – Tra le misure emanate dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite in seguito all’aggravarsi della crisi in Libia particolare importanza riveste la risoluzione n.1973 che prevede il blocco del traffico d’armi via mare mediante operazioni di interdizione navale.

L’Alleanza Atlantica, a cui è stato assegnato il compito di procedere in merito, ha messo a punto l’Operazione denominata “Unified Protector”. L’Ammiraglio di Squadra Rinaldo Veri, alla guida della Componente Marittima della Nato (Allied Maritime Command Naples), ha assunto il comando di una Forza Navale internazionale dedicata, costituita da 16 navi (10 fregate, 3 sottomarini, 2 navi ausiliare e la nave sede del comando).

( photo www.marina.difesa.it )

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.