UNHCR: oltre 700 i migranti annegati nell’ultima settimana

Carlotta SamiLa conta domenicale delle vittime è uno degli esercizi più macabri in quella che si sta rivelando come un’emergenza umanitaria tra le più complicate  da gestire. Carlotta Sami (foto a sx), portavoce dell’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati esprime sofferenza in un suo tweet: «Sarà il mondo in grado di realizzare che le oltre 700 persone che hanno perso la vita nel Mediterraneo solo in questa ultima settimana avrebbero meritato un passaggio sicuro?»

Per MSF il numero delle persone annegate potrebbe superare le 900 vittime.

soccorso Vega 27 maggio 2016I sopravvissuti ai naufragi di questa settimana secondo una stima della Marina Militare Italiana sono stati più di 600 salvati al largo delle coste della Libia durante la giornata di sabato per un totale durante solo questa settimana di circa 13mila migranti che sono stati portati nei centri di prima accoglienza di Pozzallo e Taranto.

Prosegue senza sosta l’attività di soccorso dei dispositivi italiani ed europei nel Mare Nostrum, sempre più mare di morte, mentre pare continuare incessante l’attività di coloro che gestiscono il traffico umano dall’Africa verso l’ Europa e che, pare, abbiano trovato nella “strategia” del sovraccarico dei barconi un elemento di ulteriore destabilizzazione della fragilità dell’Unione Europea.

(Nella foto a destra le operazioni di salvataggio del 27 maggio 2016 effettuate da Nave Vega con Durand Le Penne – Bergamini in soccorso di un natante).