Archivi categoria: editoriali

Gli Auguri della Redazione #christmas2016

Quest’anno, per i tradizionali auguri di Buone Feste, non ci andava di pubblicare i soliti alberelli, le luci, i calici con le bollicine di un mondo ovattato che purtroppo esiste oramai solo nella nostra fantasia. C’è bisogno di Pace, c’è bisogno di accordi internazionali atti a sconfiggere il terrorismo e non il contrario. C’è bisogno di rispetto, di riscoprire i Valori della Bandiera.
Per non dimenticare coloro che hanno sacrificato la loro vita alla causa della Pace e perché il sacrificio di coloro che combattono quotidianamente contro il Male che, come nube tossica, ha avvolto il mondo, non sia mai vano.
Buone Feste a Tutti!

This year, for the traditional festive greetings, we did not want to publish the usual trees, lights, glasses with bubbles of a muffled world that unfortunately exists now only in our imagination. There needs to be peace, there is need for international agreements to defeat terrorism and not the other. We need to Respect, to rediscover the values of the Flag.
Not to forget those who sacrificed their lives to the cause of peace and the sacrifice of those who fight daily against Evil, as toxic cloud, has enveloped the world, is never in vain.
Happy Holidays to All!

A proposito di Trump, 45° Presidente degli Stati Uniti d’America

Riflessioni all’indomani dell’elezione del nuovo Presidente degli Stati Uniti d’America

 … Bisognerà attendere senza stancarsi di porre attenzione sulla questione dei Diritti Umani come faro di Civiltà e progresso e, nello stesso tempo, recuperare uno sguardo di ampio respiro che possa dare alle persone quel minimo di serenità che negli ultimi anni è andata perduta dentro crisi economiche, conflitti a gogò, corse e rincorse ad un oro privo di valore se non agli occhi dei cosiddetti poteri forti…. il pianeta è la “barca” di tutti e non solo delle multinazionali & c. La capacità di cambiare è, e deve essere, di una Democrazia …. che, mi preme sottolineare, sta perdendo colpi da tutte le parti e questo nonostante sia a tutt’oggi il miglior sistema di governo… Tenere alta l’attenzione è una regola… ahinoi perduta da qualche tempo anche dalla stampa (baluardo e cane da guardia della gente e non dei potentati come pare essere diventata)… Ci sono Valori di cui Trump, nella qualità di Presidente degli Stati Uniti d’America, non può mettere da parte … La signora Clinton forse non ha dato impressione positiva… Ma è sull’hic et nunc che bisogna lavorare per costruire un mondo migliore. Senza schemi precostituiti e con l’umiltà di poter sempre costruire insieme e non contro 🙂

(cm)

Turchia e il suo ultimo golpe

Editoriale

Un Paese Nato non può avere una costituzione che non sia laica… La Turchia delle ultime 24 ore ha ribaltato in un attimo convincimenti e credenze su colpo di stato e governo democraticamente eletto. Quale democrazia è mai possibile in un contesto privato del rispetto dei diritti umani? Quale democrazia è mai possibile dentro un tentativo certo di cambio costituzionale nella direzione di un credo religioso fortemente in conflitto interno ed arretrato di oltre mille anni sul resto del pianeta? Quale democrazia se privata di libertà di stampa e flagellata da cruente persecuzioni della minoranza curda? Quale democrazia che si innervosisce a sentir chiamare genocidio quello contro gli Armeni? Realpolitik ha concesso oltre ogni misura alla strategica posizione geografica della bella Turchia ed ai “capricci” del sultano. Sarebbe ora di chiamare con il loro nome le cose ed i fatti e di agire di conseguenza. (cm)