Archivi tag: 34° Gruppo Radar dell’Aeronautica Militare

Aeronautica e legalita' nelle scuole aretusee

SIRACUSA 26 Febbraio 2011 – Personale del 34° Gruppo Radar dell’Aeronautica Militare si è recato presso il 16° Istituto Comprensivo “Chindemi” di Siracusa, accogliendo l’invito della dirigente Pinella Giuffrida ad effettuare una conferenza nell’ambito dell’attività di educazione alla legalità, destinata agli allievi di alcune classi della scuola media ed elementare dell’istituto Tema principale della conferenza è stato la “Difesa Aerea”, ossia il primo dei compiti operativi dell’Aeronautica Militare, garantito senza soluzione di continuità, 365 giorni l’anno, attraverso una fitta rete di radar – tra i quali quello di contrada Mezzogregorio (Noto) – che assicurano la sorveglianza dello spazio aereo nazionale e Nato. Attività di sorveglianza posta sotto la direzione ed il controllo del Comando Operazioni Aeree di Poggio Renatico (Fe) e del co-ubicato Comando Nato CAOC5, il quale, se necessario, può disporre l’intervento dei caccia-intercettori F-16 o dei caccia-intercettori Eurofighter, rispettivamente in servizio presso il 37° Stormo di TrapaniBirgi e presso il 4° Stormo di Grosseto ed il 36° Stormo e Gioia del Colle (Ba), anch’essi in servizio 24 ore su 24, pronti a decollare in pochissimi minuti.

La conferenza è stata condotta con l’ausilio di filmati e fotografie realizzate dallo Stato Maggiore dell’Aeronautica, che hanno suscitato grande interesse nei ragazzi e nei docenti, attratti da un argomento di grande attualità dopo la notizia diffusa nei giorni scorsi dell’incremento della prontezza degli aerei caccia-intercettori sulle basi di Trapani Birgi e Gioia del Colle, quale misura precauzionale dovuta alla crisi libica.

( Nella foto il tenente colonnello Paolo Tredici tra i ragazzi del 16° Istituto Comprensivo )

Aeronautica e legalita’ nelle scuole aretusee

SIRACUSA 26 Febbraio 2011 – Personale del 34° Gruppo Radar dell’Aeronautica Militare si è recato presso il 16° Istituto Comprensivo “Chindemi” di Siracusa, accogliendo l’invito della dirigente Pinella Giuffrida ad effettuare una conferenza nell’ambito dell’attività di educazione alla legalità, destinata agli allievi di alcune classi della scuola media ed elementare dell’istituto Tema principale della conferenza è stato la “Difesa Aerea”, ossia il primo dei compiti operativi dell’Aeronautica Militare, garantito senza soluzione di continuità, 365 giorni l’anno, attraverso una fitta rete di radar – tra i quali quello di contrada Mezzogregorio (Noto) – che assicurano la sorveglianza dello spazio aereo nazionale e Nato. Attività di sorveglianza posta sotto la direzione ed il controllo del Comando Operazioni Aeree di Poggio Renatico (Fe) e del co-ubicato Comando Nato CAOC5, il quale, se necessario, può disporre l’intervento dei caccia-intercettori F-16 o dei caccia-intercettori Eurofighter, rispettivamente in servizio presso il 37° Stormo di TrapaniBirgi e presso il 4° Stormo di Grosseto ed il 36° Stormo e Gioia del Colle (Ba), anch’essi in servizio 24 ore su 24, pronti a decollare in pochissimi minuti.

La conferenza è stata condotta con l’ausilio di filmati e fotografie realizzate dallo Stato Maggiore dell’Aeronautica, che hanno suscitato grande interesse nei ragazzi e nei docenti, attratti da un argomento di grande attualità dopo la notizia diffusa nei giorni scorsi dell’incremento della prontezza degli aerei caccia-intercettori sulle basi di Trapani Birgi e Gioia del Colle, quale misura precauzionale dovuta alla crisi libica.

( Nella foto il tenente colonnello Paolo Tredici tra i ragazzi del 16° Istituto Comprensivo )

Siracusa: Sirakusay-Maremonti, 34° Gruppo Radar in “pole position”

di Antonella Serafini

SIRACUSA 01 Giugno 2010 – Per la quinta volta consecutiva, il 34° Gruppo Radar dell’Aeronautica Militare, affianca la scuderia “Imbrò Sport Racing” nell’organizzazione del Rally “Sirakusay – Maremonti”, evento giunto alla sua sesta edizione e che avrà luogo il prossimo fine settimana sulle strade di Siracusa e provincia.
La sinergia tra il Gruppo Radar e la “Imbrò Sport Racing” ha permesso la crescita della manifestazione motoristica, passata in pochi anni dalla formula “sprint” alla Coppa Italia, ossia da una dimensione prettamente locale ad una di livello nazionale.
Un salto di qualità reso certamente possibile dall’encomiabile capacità organizzativa dell’Imbrò Sport Racing, ma anche grazie al fondamentale supporto logistico del Gruppo Radar, che sin dalla sua prima partecipazione al rally, ha garantito servizi di assistenza che, di anno in anno, sono stati giudicati dai commissari CSAI, degni di competizioni di più alto livello.
Per questa sesta edizione, il Gruppo Radar ospiterà nuovamente le verifiche sportive e tecniche pre-gara, che avranno luogo dalle ore 10 alle ore 18 di sabato 5 giugno, all’interno della sede di Via Elorina, che sarà eccezionalmente aperta al pubblico per consentire agli appassionati di poter seguire le operazioni di verifica ed ammirare le vetture in gara, tra le quali spiccano anche auto d’epoca di grande fascino. Al termine delle procedure di punzonatura, le vetture si muoveranno verso Ortigia da dove partiranno alle ore 21.30 per effettuare una “carosello” lungo le strade della città, che si concluderà con il rientro nella sede dell’Aeronautica dove le vetture stazioneranno per la notte.
Nei pressi dell’area della partenza sarà presente anche uno “stand” dell’Aeronautica dove sarà esposto parte del materiale utilizzato per la mostra “I cieli di Siracusa 2010” conclusasi lo scorso 23 maggio.
L’idroscalo “De Filippis”, sarà nuovamente protagonista domenica mattina, alle ore 8, orario per il quale è prevista la vera e propria partenza della competizione, con le vetture che da Via Elorina si dirigeranno verso la prima prova speciale di Case Cugni.
La sede logistica del 34° Gruppo Radar, anche dopo la partenza, sarà comunque sempre nel vivo della competizione visto che, come nelle edizioni precedenti, ospiterà anche la “Direzione di gara”, il “collegio dei commissari sportivi” e la sala stampa, dove il personale dell’ufficio pubblica informazione del Gruppo Radar affiancherà il personale dell’ufficio stampa della manifestazione, per garantire la massima assistenza agli operatori dell’informazione che avranno la possibilità di ricevere aggiornamenti in tempo reale sull’evoluzione della gara.
Con la partecipazione all’organizzazione del rally, il 34° Gruppo Radar, senza tralasciare gli impegni derivanti dal suo importante compito operativo, ossia la difesa dello spaio aereo nazionale e Nato, si conferma come una istituzione pienamente integrata nel territorio e che, sia pure in un momento di crisi e ristrettezza di risorse, è capace di agire in sinergia con gli enti locali a sostegno di iniziative tese alla promozione ed alla valorizzazione di Siracusa e della sua provincia.