Archivi tag: Afghanistan

Seminario sulla partecipazione delle donne nell’Afghan National Defense Security Forces

I militari del Train Advise and Assist Command West (TAAC-W) di Herat, comando multinazionale su base Brigata “Pinerolo”, hanno ospitato per una giornata intera un seminario sulla partecipazione e integrazione delle donne nelle Forze di Sicurezza Afghane.

Esponenti qualificati dei Ministeri degli Interni e della Difesa di Kabul ed il Gender Advisor di Resolute Support hanno tenuto un seminario volto a favorire l’integrazione del personale femminile nelle Forze di Sicurezza Afghane. L’attività, coordinata dalla Sezione Pari Opportunità e prospettiva di genere dello Stato Maggiore della Difesa, ha compreso anche l’intervento in video-conferenza di militari italiane che hanno condiviso la propria esperienza sul tema, nell’ambito della propria Forza Armata di appartenenza.

Il contingente italiano in Afghanistan, attraverso lo sviluppo di progetti mirati ed iniziative come questa, mantiene un approccio molto attivo volto a consentire alle donne afghane di conseguire importanti traguardi. In particolare negli ultimi mesi sono stati effettuati numerosi corsi altamente formativi per la professionalizzazione delle donne appartenenti alle Forze di Sicurezza locali.

Il lavoro degli Advisors italiani si inquadra nell’ambito della missione NATO Resolute Support con il compito principale di fornire addestramento, consulenza ed assistenza alle Forze di Sicurezza Afghane per migliorarne la funzionalità e la loro capacità di autosostenersi.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

Courtesy Stato Maggiore della Difesa

Missione in Afghanistan: Generale Miller in visita a Herat

Il Comandante di Resolute Support incontra i militari del Train Advise and Assist Command West in missione in Afghanistan. 

Nella mattinata dell’ 11 Settembre, il Comandante di Resolute Support (RS), Generale Austin Scott Miller, ha incontrato presso Camp Arena i militari del TAAC-W (Train Advise and Assist Command West) di Herat, comando multinazionale della NATO su base Brigata “Pinerolo”, in missione in Afghanistan.

In occasione dell’anniversario della tragedia delle Torri Gemelle l’Alto Ufficiale, accompagnato dal Comandante del TAAC-W, ha reso gli onori in suffragio alle vittime con la deposizione di una corona al monumento ai caduti di Camp Arena. Il Generale Miller ha sottolineato ed evidenziato come l’Italia e le altre Nazioni della Coalizione siano state sempre vicine agli Stati Uniti d’America sin dai primi giorni in cui il Paese è stato attaccato dal terrorismo internazionale e, ancora oggi a distanza di diciassette anni, continuano a garantire in modo efficace il loro supporto.

Il Comandante di Resolute Support, dopo la cerimonia, ha visitato le aree dove i militari del Contingente Italiano e delle Nazioni della Coalizione sviluppano le attività addestrative, di assistenza e di consulenza alle Forze di Sicurezza afgane. In particolare, il Generale ha voluto incontrare i militari della Coalizione che, con la collaborazione di personale proveniente dalla Security Force Assistance Brigade dell’Esercito statunitense, sono impegnati giornalmente nell’addestramento dei futuri istruttori delle Forze di Sicurezza afgane nell’ambito dell’innovativo ciclo addestrativo ideato e sviluppato dal Contingente Italiano su base Brigata “Pinerolo”denominato OMNIA.

Inoltre la visita ad Herat è stata occasione per incontrare, presso il palazzo del Governatore, tutte le autorità civili e militari della Regione Ovest. Durante la Shura le autorità locali hanno fornito al Generale Miller un chiaro aggiornamento circa la situazione della regione, soffermandosi in particolare su alcuni aspetti tra i quali si annoverano la situazione di sicurezza, l’approssimarsi delle elezioni, il processo di riconciliazione, l’importanza e lo sviluppo del settore dell’Istruzione e dell’economia che, ad Herat, risulta essere la più importante di tutta la regione anche grazie alla presenza in questi anni del Contingente Italiano. Il Governatore di HeratMohammad Asif Rahimi, ha espresso tutta la sua gratitudine per la presenza del Comandante di Resolute Support confermando e ricercando anche per il futuro una continua e fattiva collaborazione con le Forze della NATO. Il Generale Miller, al termine dell’incontro con le autorità locali, ha espresso apprezzamento per l’impegno delle Forze di Sicurezza locali spronandole ad avere un approccio maggiormente proattivo nella risoluzione delle problematiche di sicurezza.

Il lavoro degli Advisors italiani si inquadra nell’ambito della missione NATO Resolute Support (RS) con il compito principale di fornire addestramento, consulenza ed assistenza alle Forze di Sicurezza afgane per migliorarne la funzionalità e la loro capacità di autosostenersi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Courtesy Ministero della Difesa


Afghanistan: militari italiani intitolano un’aula al Gen. Ghori

​I militari del contingente italiano ad Herat hanno intitolato un’aula multimediale della base militare al Generale Muhiuddin Ghori, capo del 207° Corpo d’Armata, morto lo scorso 29 novembre in un incidente aereo durante un volo.

Alla cerimonia hanno preso parte le più alte cariche civili, militari e religiose di Herat e il figlio del Gen. Ghori che ha scoperto la targa commemorativa posta all’ingresso dell’aula.

Il Comandante del TAAC – W, Generale di Brigata Gianpaolo Mirra, ha ricordato il collega scomparso: “l’intitolazione di questa aula travalica il semplice gesto dovuto. Noi oggi ricordiamo un Ufficiale, un Comandante, un uomo che amava il suo paese al punto di accettare di donare la sua vita per la libertà dell’Afghanistan. Il Generale Ghori, per me, non è stato solo il Comandante del 207° Corpo d’Armata ma anche un amico leale”. “Al figlio – ha aggiunto il gen. Mirra –  lascio il ricordo delle nostre chiacchierate quando lui mi raccontava il rammarico per il tempo sottratto alla famiglia. Ma il Generale Ghori aveva una famiglia più grande ed era tutto il popolo afgano”.

L’aula polifunzionale di Camp Arena, che da oggi porta il suo nome, rappresenta un importante ausilio didattico per lo svolgimento delle attività dei Military Advisor Team (MAT). Presso la struttura, dotata di computer e ausili visivi, sono state, nei mesi scorsi, pianificate e condotte importanti operazioni di assistenza alla forze di difesa afgane come l’operazione Salma Dam, l’importante pianificazione della Winter Campaign e le operazioni che hanno consentito di respingere gli insorti nell’area di Farah.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.