Archivi tag: aggressione

Aggressione musicista: catturato il terzo uomo.

ROMA 01 Luglio 2011 – E’ stato fermato nel tardo pomeriggio dalla Digos e dagli investigatori del Commissariato Esquilino il terzo complice dell’aggressione consumata in danno del 29enne B.A. nella notte tra il 25 ed il 26 giugno scorsi nel rione Monti.

Si tratta di B.B.G., un 23enne romano, gravitante negli ambienti della tifoseria romanista, e già daspato nel 2009.

Da quanto emerso, il 23enne avrebbe colpito la vittima con un casco quando già era a terra, dopo essere caduto in seguito ai colpi ricevuti dagli altri due giovanissimi, già fermati nella tarda serata di lunedì scorso.

Nel corso della mattinata odierna, dopo una riunione tenutasi in Questura per fare un punto sulle indagini, anche alla luce delle notizie relative a possibili motivazioni politiche alla base del gesto, gli investigatori del Commissariato Esquilino sono stati affiancati dai colleghi della Digos, che hanno iniziato a lavorare sul caso.

Sono stati così effettuati ulteriori riscontri, che hanno condotto alla individuazione di altri testimoni da cui sono emersi elementi utili alla esatta ricostruzione della dinamica.

I profili probatori acquisiti dai due uffici della Questura hanno portato a tracciare il profilo del terzo aggressore, fino ad identificarlo, con la conferma decisiva che è arrivata con il riconoscimento del 23enne da parte degli altri ragazzi che hanno assistito alla aggressione.

Anche per lui è scattato il fermo di polizia giudiziaria per tentato omicidio.

 

 

Interrompe una lite e viene aggredita sul bus

ROMA 25 Maggio 2011 – Ha cercato di interrompere una disputa tra giovani intromettendosi per fare da paciere, ma è stata a sua volta aggredita da una delle contendenti.

L’aggressore non si è fermato neanche quando la donna, dolorante e stordita, si è accasciata in terra sul mezzo di trasporto pubblico.

E’ successo in via Tuscolana, all’interno di un autobus di linea, all’altezza degli studi cinematografici di Cinecittà.

La vittima, una donna di 56 anni, la cui colpa è stata solo quella di non restare indifferente al parapiglia che si era scatenato sull’autobus, è stata medicata presso una struttura sanitaria della Capitale, per una frattura al polso e altre lesioni.

La causa, verosimilmente un calcio sferrato da una delle litiganti, che si è poi allontanata subito dopo l’episodio, approfittando della fermata del pullman.

Gli agenti del Commissariato Romanina, intervenuti per primi sul posto, hanno fatto scattare subito le indagini.

Hanno immediatamente provveduto ad acquisire le testimonianza di alcuni passeggeri, facendo scattare la “battuta”.

Seduti su una panchina della banchina della stazione metropolitana “Cinecittà”, le due persone allontanatesi erano in attesa del treno, pronti a far perdere le loro tracce.

Condotti in Commissariato, S.F., romana di 23 anni, non nuova ad episodi del genere, quando ha capito che questa volta non l’avrebbe passata liscia, ha accusato dolori addominali riferendo di essere incinta, ma la circostanza non è stata confermata dai sanitari.

Portata nuovamente in Ufficio, al termine degli accertamenti è stata arrestata per lesioni personali gravi e denunciata per interruzione di pubblico servizio e omissione di soccorso.

Denunciato anche l’amico per favoreggiamento personale.

 

 

Scontri di Roma: scatta l'accusa di rapina e aggressione per il minore della foto con manganello e manette

ROMA 16 Dicembre 2010 – E’ stato riconosciuto attraverso il giaccone indossato durante gli scontri ed ad una ferita riportata sulla mano destra il minore che martedì scorso si è reso responsabile dell’aggressione ai danni di un finanziere e della rapina delle manette e del manganello in dotazione allo stesso.
Per il minore è così scattato il fermo di indiziato di delitto per rapina aggravata.
Le immagini apparse su alcuni organi di stampa, che riferivano di un possibile infiltrato delle Forze dell’ordine tra i manifestanti, sono state attentamente vagliate dagli operatori della Digos e della Polizia Scientifica durante l’intera giornata di ieri, anche con il confronti con la documentazione video e fotografica realizzata dalla stessa Polizia Scientifica.
Il minore, con precedenti per rissa e resistenza a pubblico ufficiale, era stato fermato in occasione di un episodio diverso rispetto a quello dell’aggressione del finanziere, foto segnalato e poi rilasciato, in attesa del riscontro della documentazione realizzata durante gli scontri.
Proprio durante il fotosegnalamento il minore aveva attirato l’attenzione degli operatori per il fatto che indossava il giaccone al rovescio, verosimilmente per evitare il riconoscimento del colore avena della giacca come ritratta nelle foto anche pubblicate.
Al momento il minore si trova presso un centro di accoglienza a disposizione dell’Autorità giudiziaria.
Intanto continuano senza sosta le indagini per l’identificazione di ulteriori soggetti coinvolti negli episodi di violenza.
Intanto, in riferimento all’episodio ritratto in un video pubblicato con line riferito al fermo di un manifestante durante gli incidenti di martedì scorso, il Questore di Roma dr. Francesco Tagliente ha già disposto un’indagine interna affidata al suo Vicario per accertare l’identità dell’autore e adottare i successivi provvedimenti del caso.