Archivi tag: associazione mafiosa

Operazione Iblis: 47 arresti in tutta la Penisola

CATANIA 03 Novembre 2010 – Blitz dei Carabinieri del Ros in Sicilia, Lazio, Toscana, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia. Colpiti esponenti di spicco di Cosa nostra, pubblici amministratori e imprenditori di Catania, indagati a vario titolo per associazione mafiosa, omicidio e altri reati.
Sono state ricostruite le recenti dinamiche di Cosa nostra catanese con documentati interessi criminali e infiltrazioni negli appalti pubblici e sequestrati beni per oltre 400 milioni di euro, comprendenti l’intero circuito economico di imprese, complessi commerciali, fabbricati e beni mobili dei sodalizi indagati.
Tra gli arrestati anche il deputato regionale Fausto Fagone (Popolari Italia Domani).

Reggio Calabria: arrestati esponenti della ‘ndrangheta

REGGIO CALABRIA 22 Aprile 2010 – I Carabinieri del Ros e del Comando provinciale di Reggio Calabria hanno eseguito 8 dei 9 arresti ordinati dalla locale Direzione distrettuale antimafia per associazione mafiosa, estorsione e intestazione fittizia di beni. Le indagini hanno accertato il ruolo verticistico delle cosche “Pelle” e “Morabito nella gestione delle attività criminali nella fascia ionica e per il conferimento di cariche e gradi nella ‘ndrangheta. Confermato il controllo pervasivo esercitato dalla cosca “Pelle” nell’area di San Luca, Bovalino e altri comuni attraverso l’attività estorsiva.

Reggio Calabria: arrestati esponenti della 'ndrangheta

REGGIO CALABRIA 22 Aprile 2010 – I Carabinieri del Ros e del Comando provinciale di Reggio Calabria hanno eseguito 8 dei 9 arresti ordinati dalla locale Direzione distrettuale antimafia per associazione mafiosa, estorsione e intestazione fittizia di beni. Le indagini hanno accertato il ruolo verticistico delle cosche “Pelle” e “Morabito nella gestione delle attività criminali nella fascia ionica e per il conferimento di cariche e gradi nella ‘ndrangheta. Confermato il controllo pervasivo esercitato dalla cosca “Pelle” nell’area di San Luca, Bovalino e altri comuni attraverso l’attività estorsiva.