Archivi tag: bar

Circolo ricreativo come centrale della droga

ROMA. CIRCOLO RICREATIVO AL CASILINO USATO COME BASE DI SPACCIO. GESTOREARRESTATO DALLA POLIZIA. SEQUESTRATO OLTRE 1,5 KG. DI DROGA.

ROMA 18 Maggio 2011 – Una vera e propria centrale dello spaccio dove gli assuntori di sostanze stupefacenti e avventori del circolo potevano scegliere tra i diversi tipi di droga messi a disposizione dal proprietario.

Da giorni gli agenti del Commissariato Casilino, diretto dal dr. Antonio Roberti,  tenevano sotto osservazione il locale e ieri hanno deciso di fare irruzione.

All’interno del  circolo ricreativo di via Prenestina, i poliziotti hanno bloccato il gestore, un giovane incensurato romano, A.C., 25 anni.

Gli agenti durante il controllo, hanno trovato diversi grammi di hashish, marijuana e cocaina, già confezionati e pronti per essere smerciati, nascosti dietro il bancone del bar.

Terminati gli accertamenti nel locale, all’interno del quale sono stati identificati alcuni avventori, tutti con precedenti penali, gli agenti hanno esteso il controllo nell’abitazione del giovane.

All’interno della cucina, in una scatola di cartone, sono stati trovati 5 grammi di cocaina, sostanza da taglio e un bilancino di precisione.

Settecento grammi di hashish e 500 di marijuana sono stati invece trovati nell’armadio della camera da letto del giovane, dove, oltre alla sostanza stupefacente è stata sequestrata la somma di  1030 euro in contanti.

Al termine delle operazioni A.C. è stato condotto in Commissariato e arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti..

Il locale è stato sottoposto a sequestro e verrà proposta al Questore di Roma la sospensione della licenza per la durata di 15 giorni.

 

Roma: romeno ubriaco aggredisce agente, arrestato

ROMA 27 Febbraio 2010 – In compagnia di tre connazionali è entrato ieri sera in un bar di via Tiburtina, a Tivoli, e dopo aver alzato un po’ troppo il gomito a voce alta ha disturbando gli altri clienti del locale.

Il titolare, accortosi della presenza all’interno dell’esercizio commerciale di un agente della Polizia di Stato in abiti civili in quanto libero dal servizio, ha chiesto agli stranieri di abbassare il tono di voce mentre il poliziotto si avvicinava al gruppo qualificandosi.

Tre degli stranieri si sono allontanati immediatamente dal bar, mentre S.P.D. romeno di 31 anni, con atteggiamento spavaldo e tracotante si è rivolto all’Agente buttando a terra alcune banconote e aggredendolo con pugni e calci tanto da causargli contusioni alla spalla giudicate guaribili in alcuni giorni di prognosi dai sanitari del locale nosocomio.

Riportato alla calma, lo straniero è stato accompagnato presso gli Uffici del Commissariato di Tivoli, dove è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.