Archivi tag: Brigata alpina Taurinense

UNIFIL: Caschi blu italiani soccorrono ragazzo coinvolto in incidente stradale

Shama (Libano), 29 Ottobre 2015 – Una pattuglia italiana ha soccorso e stabilizzato un ragazzo libanese in gravi condizioni investito da un’auto pirata nei pressi del villaggio di Al m’ashuq, presso Tiro, nell’area di responsabilità italiana del Sector West.

L’unità italiana, costituita da Alpini del battaglione “L’Aquila” inquadrati nella Task Force Italbatt a guida Nizza Cavalleria, era impegnata in un’attività di pattugliamento nell’area di Tiro, nel sud del Libano; Nei pressi del villaggio di Al m’ashuq ha rinvenuto un ragazzo riverso a terra in gravi condizioni, investito a bordo del suo motorino da un’auto pirata, e assistito da alcuni passanti. La presenza di un soccorritore militare ha permesso un intervento mirato ed efficace, che ha consentito la stabilizzazione del paziente e l’arrivo dei soccorsi sanitari locali.

Settimanalmente le unità italiane della Brigata alpina Taurinense impegnate della missione Unifil, svolgono centinaia attività di pattugliamento, molte delle quali congiuntamente alle Forze Armate Libanesi, volte al controllo del territorio nel  rispetto della risoluzione ONU 1701.

Progetto “Torino-Kabul 2005”: consegnati aiuti umanitari ai piccoli dell’asilo

Progetto "Torino-Kabul 2005": consegnati aiuti umanitari ai piccoli dell'asilo Comune di Torino in prima linea sul fronte degli aiuti umanitari ai bambini dell’Afghanistan. La scorsa settimana, alla presenza del Generale di Divisione Claudio Mora (Deputy Chief of Staff Stability ISAF, nonché Italian Senior National Representative in Afghanistan), si è infatti svolta una consegna di aiuti umanitari presso il “Kindergarten” di Kabul, un asilo per i bambini e le bambine residenti nel distretto n.5 della capitale afghana.

Costruita nell’ambito del progetto denominato “Torino-Kabul 2005” e promosso dagli enti pubblici e dal Comune di Torino, supportati dalla Brigata Alpina Taurinense (all’epoca impiegata con il proprio Comando presso la capitale afghana), la struttura scolastica rappresenta uno dei tanti progetti umanitari volti a supportare la popolazione locale nel quadro delle attività di cooperazione civile e militare (CIMIC) condotte dal Contingente Italiano durante la propria permanenza in Kabul, iniziata nel maggio 2002 e terminata lo scorso mese di ottobre.

Progetto "Torino-Kabul 2005": consegnati aiuti umanitari ai piccoli dell'asilo La consegna degli aiuti, svolta a cura del personale militare italiano impiegato presso il Quartier Generale di ISAF (coordinato dal Tenente Colonnello Edmondo De Pompeis), è stata possibile grazie alle donazioni (ovvero materiale didattico di vario genere e giocattoli per l’infanzia per un totale di 40 colli) effettuate dalla cittadinanza del Comune di Torino all’Ente Ospedaliero Universitario “S.Giovanni Battista Molinette” del capoluogo Piemontese che, dopo aver partecipato attivamente al progetto umanitario del 2005, ha voluto rinsaldare i rapporti di amicizia con la cittadinanza di Kabul.

Durante la breve, ma al tempo stesso significativa cerimonia, è stata ricordata la figura di Alfredo Ventre, uno dei più attivi promotori dell’odierna donazione, venuto a mancare dopo una lunga malattia qualche settimana fa.

Progetto "Torino-Kabul 2005": consegnati aiuti umanitari ai piccoli dell'asilo

Progetto "Torino-Kabul 2005": consegnati aiuti umanitari ai piccoli dell'asilo Comune di Torino in prima linea sul fronte degli aiuti umanitari ai bambini dell’Afghanistan. La scorsa settimana, alla presenza del Generale di Divisione Claudio Mora (Deputy Chief of Staff Stability ISAF, nonché Italian Senior National Representative in Afghanistan), si è infatti svolta una consegna di aiuti umanitari presso il “Kindergarten” di Kabul, un asilo per i bambini e le bambine residenti nel distretto n.5 della capitale afghana.

Costruita nell’ambito del progetto denominato “Torino-Kabul 2005” e promosso dagli enti pubblici e dal Comune di Torino, supportati dalla Brigata Alpina Taurinense (all’epoca impiegata con il proprio Comando presso la capitale afghana), la struttura scolastica rappresenta uno dei tanti progetti umanitari volti a supportare la popolazione locale nel quadro delle attività di cooperazione civile e militare (CIMIC) condotte dal Contingente Italiano durante la propria permanenza in Kabul, iniziata nel maggio 2002 e terminata lo scorso mese di ottobre.

Progetto "Torino-Kabul 2005": consegnati aiuti umanitari ai piccoli dell'asilo La consegna degli aiuti, svolta a cura del personale militare italiano impiegato presso il Quartier Generale di ISAF (coordinato dal Tenente Colonnello Edmondo De Pompeis), è stata possibile grazie alle donazioni (ovvero materiale didattico di vario genere e giocattoli per l’infanzia per un totale di 40 colli) effettuate dalla cittadinanza del Comune di Torino all’Ente Ospedaliero Universitario “S.Giovanni Battista Molinette” del capoluogo Piemontese che, dopo aver partecipato attivamente al progetto umanitario del 2005, ha voluto rinsaldare i rapporti di amicizia con la cittadinanza di Kabul.

Durante la breve, ma al tempo stesso significativa cerimonia, è stata ricordata la figura di Alfredo Ventre, uno dei più attivi promotori dell’odierna donazione, venuto a mancare dopo una lunga malattia qualche settimana fa.