Archivi tag: carcere di Rebibbia

Cocaina nello stomaco: carabinieri arrestano tre cittadine nigeriane

ROMA 01 Settembre 2011 – Confezionata in ovuli, trasportavano cocaina purissima nello stomaco. I Carabinieri della Compagnia Aeroporti di Roma, in collaborazione con il personale dello S.V.A.D. (Servizio Vigilanza Antifrode Doganale), impiegato nello scalo aeroportuale di Fiumicino, hanno arrestato tre cittadine nigeriane, di 21, 24 e 30 anni, con l’accusa di traffico internazionale di sostanze stupefacenti in concorso. Le giovani donne, giunte il 25 agosto scorso con un volo proveniente da Amsterdam (Olanda), hanno tentato di confondersi in modo impacciato tra  i passeggeri in transito. I militari insospettiti dal loro atteggiamento e dai frequenti viaggi  che risultavano sui passaporti, hanno approfondito gli accertamenti. Accompagnate presso l’ospedale è emerso che ognuna di loro aveva ingerito un elevato numero di ovuli. Dai 267 involucri sono stati recuperati e sequestrati quasi 4 chilogrammi di cocaina purissima. Le donne sono state poi associati al carcere di Rebibbia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Roma: ex Nar nascondeva droga in casa, arrestato dai carabinieri

ROMA 08 Novembre 2010 – I Carabinieri della Compagnia Roma Cassia hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un 46enne romano pluripregiudicato e la sua compagna di 35 anni. L’uomo, tra i suoi trascorsi annovera un passato di militante nei N.A.R.. I Carabinieri della Compagnia Roma-Cassia, venuti a conoscenza di un traffico di sostanze stupefacenti verosimilmente gestito dalla coppia, hanno perquisito l’abitazione rinvenendo oltre 600 grammi di cocaina, hashish, una pistola a gas a piombini, dotata di silenziatore, un coltello, due bilance di precisione, e 4500 euro in contanti. I due, arrestati, sono stati associati presso il carcere di Rebibbia, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Roma: bloccano rapinatori e arrestano una delle vittime

ROMA 05 Febbraio 2010 – I Carabinieri della Stazione di Roma Cinecittà, intervenuti presso il “Terminal Anagnina”, per arrestare 2 cittadini romeni per una rapina hanno anche arrestato una delle due vittime per sfruttamento della prostituzione minorile. I due rapinatori, una donna e un uomo di 49 e 29 anni hanno dapprima minacciato e poi aggredito con un bastone i due connazionali di 38 e 40 anni facendosi consegnare i telefoni cellulari; nella circostanza le vittime hanno tentato una reazione e il più giovane, violentemente colpito alla testa, ha riportato gravi lesioni tanto da rendersi necessario un immediato intervento chirurgico. I Carabinieri, avviate le ricerche, hanno poco dopo rintracciato e arrestato i rapinatori e, dopo avere raccolto la denuncia da parte di uno dei rapinati, lo hanno arrestato in quanto ricercato per sfruttamento della prostituzione minorile.
La donna è stata condotta presso il carcere di Rebibbia, mentre gli altri due fermati sono stati associati alla casa circondariale di Regina Coeli, tutti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Il ferito si trova ricoverato presso il Policlinico Casilino in prognosi riservata.