Archivi tag: gioielli

REFURTIVA RECUPERATA DALLA POLIZIA. MOSTRA FOTOGRAFICA SUL SITO DELLA POLIZIA.

ROMA 21 Maggio 2011 – Oggetti in oro tra cui orologi, collane, bracciali, anelli oltre a preziosi monili in argento sono gli oggetti recuperati a conclusione di un’operazione condotta dagli investigatori del Commissariato Salario Parioli, diretto dal dr. Vincenzo Vuono.

Gli oggetti, trovati presso un ricettatore poi finito in manette, non sono statti fino ad oggi riconosciuti.

In vista dello scadere dei termini per la procedura di distruzione, la Questura di Roma rivolge l’invito alle persone che abbiano subito un furto presso la propria abitazione  prima del febbraio 2010 possono visitare il sito www.poliziadistato.it.

Una volta aperto il sito Istituzionale, è sufficiente cliccare sulla finestra “oggetti rubati”, sotto alla voce “Questure”.

Qualora uno degli oggetti dovesse essere riconosciuto come proprio, gli utenti  possono rivolgersi all’Ufficio Relazione con il Pubblico della Questura al numero 06/46863401-4913 o all’indirizzo e-mail:urp.rm@poliziadistato.it.

 

 

Roma: ritrovata refurtiva in una villa dei Parioli

ROMA 23 Febbraio 2010 – Gli Agenti della Polizia di Stato del Commissariato Salario Parioli, nell’ambito delle indagini avviate a seguito di denunce di numerosi furti in appartamento, perpetrati soprattutto durante le ultime festività natalizie, hanno eseguito due ordinanze di custodia cautelari in carcere.

All’interno di una lussuosa villa numerosi poliziotti hanno effettuato il sequestro di numerosi beni di valore, tra i quali quadri antichi, pezzi di argenteria antica, gioielli, orologi tra i quali Rolex e Cartier e pellicce.

… E’ SEMPRE COLPA DEL MAGGIORDOMO…

di Rossella Smiraglia

Andrea Di Giannantonio ROMA 25 Settembre 2009 – Oggi è stato confermato il fermo di Polizia Giudiziaria per due giovani dello Sri Lanka accusati della rapina nell’appartamento di un noto imprenditore romano in via dei Monti Parioli, avvenuta il 15 settembre scorso. Sono in corso indagini per rintracciare un terzo uomo che ha preso parte alla rapina.
La dinamica del furto ha da subito insospettito gli inquirenti: i ladri sono entrati nell’appartamento alle ore 22.00, una sera che l’imprenditore e la moglie erano usciti per una cena, usando delle carte telefoniche per entrare. In un appartamento di 300mq i malviventi non hanno avuto esitazioni, subito si sono diretti alla camera del bamino di due anni, dove la tata, una donna di 71 anni, stava facendo addormentare il piccolo. Nonostante lo spavento nel vedere due uomini col passamontagna, la donna ha reagito, ed è stata picchiata con pugni e schiaffi e poi le è stata incerottata la bocca, tutto davanti al piccolo impaurito.
Continua a leggere … E’ SEMPRE COLPA DEL MAGGIORDOMO…