Archivi tag: Grande Raccordo Anulare

Roma: carabinieri ritrovano tir con armi e refurtiva

ROMA 16 Gennaio 2011 – Nella giornata di ieri, al termine di oltre 48 ore di incessanti ricerche attuate dai Carabinieri della Compagnia di Pomezia, che hanno setacciato il territorio di competenza, in particolare siti industriali dismessi, parcheggi isolati ed aree di sosta, è stato rinvenuto in un’area di servizio del Grande Raccordo Anulare, l’autoarticolato utilizzato dai malfattori la mattina del 12 Gennaio u.s., quando verso le ore 07.00 avevano perpetrato una efferata rapina con sequestro di persona presso un deposito della ditta CAFI SRL di via Pontina Vecchia, tutti incappucciati ed armati di pistole, picchiando e legando ai polsi mediante fascette di plastica gli operai presenti, rapinandoli di alcune migliaia di euro ed asportando un ingente quantitativo di elettrodomestici e caldaie, poi caricati sull’autoarticolato. Cinque di loro, originari della provincia di Napoli e Salerno, già conosciuti alle forze dell’ordine, erano stati bloccati subito dopo il colpo, a poca distanza dal deposito, dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Pomezia, mentre stavano gettando a terra passamontagna e guanti e stavano tentando di allontanarsi a bordo di due autovetture.
I militari dell’Arma, ieri mattina, hanno subito cinturato l’area ove era parcheggiato il TIR ed hanno effettuato accurati rilievi tecnici sul mezzo, al cui interno veniva rinvenuta tutta la refurtiva asportata durante l’azione criminosa, del valore stimato in oltre 100.000 euro nonche’ varie pistole utilizzate dai rapinatori ed un cospicuo quantitativo di indumenti ed oggetti vari che saranno ora inviati ai laboratori del RIS per i successivi esami tecnico-scientifici.
Intanto proseguono a tutto campo le indagini tese a risalire ad eventuali altri complici della banda, in collaborazione con altri reparti partenopei dell’Arma.

Roma: incidente GRA, la responsabile si presenta in commissariato

ROMA 07 Settembre 2010 – Si è presentata oggi pomeriggio intorno alle 14.00 presso il Commissariato Esposizione accompagnata dal suo avvocato la donna che ieri mattina ha provocato l’incidente sul Grande Raccordo Anulare nel corso del quale ha perso la vita un romano di 48 anni.
Nella stessa circostanza è rimasto gravemente ferito anche il secondo passeggero dello scooter caduto rovinosamente al suolo dopo il violento urto con l’auto guidata dalla donna. Per la 51enne romana è scattata la denuncia per omicidio colposo e omissione di soccorso.
La donna infatti non si era fermata per dare assistenza alle vittime subito dopo l’incidente.
Il veicolo che presenta ancora i segni dell’impatto è stato posto sotto sequestro.
Sul luogo dell’incidente era intervenuta ieri mattina la Polizia Stradale che dopo aver garantito i soccorsi e fatto i rilievi del caso aveva fatto scattare le indagini per rintracciale il responsabile dell’episodio.
Nella stessa giornata di ieri era stato rivolto un appello al conducente del veicolo a presentarsi presso gli uffici di Polizia.

Roma: sicurezza stradale, controlli al GRA

ROMA. SICUREZZA STRADALE, ANCORA UNA NOTTE DI CONTROLLI SUL GRANDE RACCORDO ANULARE. ROMA 05 Settembre 2010 – Ieri notte è stata l’area di servizio ”Ardeatina Esterna” ad essere stata impiegata dalle Volanti della Questura e dalla Polizia Stradale per convogliare il traffico del Grande Raccordo Anulare.
Il dispositivo d’incanalamento dei flussi di traffico messo in atto ancora una volta, ha visto l’impiego di 30 pattuglie coordinate dal dr. Giovanni Busacca e dal dr. Raffaele Clemente.
Anche questa notte il traffico è stato canalizzato consentendo il passaggio di un solo veicolo per volta.
I veicoli fermati, in totale 485, sono stati prima controllati dagli agenti delle Volanti, per poi essere indirizzati verso gli uomini della Stradale per la prova dell’etilometro ed il controllo delle targhe.
Circa 650 le persone controllate in 3 ore di controlli ininterrotti. Sono 22 complessivamente i guidatori denunciati, di cui 17 per guida in stato di ebbrezza e 5 per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Le patenti ritirate sono invece 28.
Sono 12 complessivamente i veicoli sottoposti a sequestro, mentre per altri 7 veicoli è scattato il ritiro delle carte di circolazione. Ancora una volta è stato utilizzato il sistema di lettura ottica delle targhe dei veicoli, che consente attraverso un dispositivo informatizzato il controllo in tempo reale sulla eventuale provenienza furtiva del veicolo.
Sono state complessivamente ritirate 262 carte di circolazione e decurtati 9 punti dalle patenti di altrettanti autisti.
Intuendo di non riuscire a passare senza sottrarsi ai controlli della Polizia di Stato, due persone hanno abbandonato poco prima dell’area interessata dall’attività della Polizia un veicolo poi recuperato dagli agenti e risultato rubato la sera prima a Teramo.
Importante la sinergia con l’Anas e con i Vigili del Fuoco, che hanno contribuito all’allestimento del posto di controllo e dei sistemi di incanalamento dei flussi veicolari. In particolare i Vigili del Fuoco hanno allestito un sistema di illuminazione artificiale a giorno dell’area di servizio “Ardeatina Esterna” per consentire agli operatori di lavorare nelle condizioni ottimali.
Per garantire un attento monitoraggio delle dinamiche degli automobilisti in prossimità dei controlli lungo i tragitti di avvicinamento ai posti di blocco è stato impiegato anche personale in abiti civili per segnalare eventuali comportamenti anomali agli agenti in divisa.