Archivi tag: Madrid

Un piano d’azione per la riforma nel settore dei media libici

Libia media in MadridUn workshop di tre giorni è in corso di svolgimento a Madrid con lo scopo di esaminare la riforma nei media libici.

Dalla giornata di ieri e fino a domani un certo numero di dirigenti e giornalisti dei media libici si sono incontrati per discutere la recente elaborazione del Codice deontologico dei giornalisti libici e dei professionisti dei media e di come operare in “tempi di crisi” per promuovere la libertà di espressione e una stampa indipendente, rafforzando il contributo dei media per la riconciliazione nazionale.

(fonte UNSMIL)

 

Parapendio: campionato del mondo ai blocchi di partenza

Parte dall’Italia la nazionale di parapendio alla volta dei Campionati del
Mondo in calendario dal 5 al 16 luglio a Piedrahita, località a circa 200 km
da Madrid.
Il sito ospite della manifestazione è un altopiano della Spagna centrale
ottimo per la pratica del volo in parapendio e deltaplano. Saranno presenti
150 piloti in rappresentanza di 48 nazioni che decolleranno dalla Pena
Negra, un monte altro 2000 metri, orientato a nord ovest e con una cima
piatta che si estende per ben 7 km. Da qui i partecipanti, meteo
permettendo, spiccheranno un volo al giorno. In condizioni ottimali il
comprensorio consente percorsi di decine di chilometri e talvolta quote
attorno ai 4000 metri.
Ad ogni manche i piloti dovranno chiudere un percorso delimitato da punti
salienti del territorio, come cime dei monti, paesi, prima di raggiungere
l’atterraggio ufficiale a Piedrahita sul bordo sud-orientale della città.
Vince chi impiega meno tempo, trasformando il risultato in punti. I titoli
di campioni del mondo saranno assegnati al pilota ed alla squadra con il
miglior punteggio sommando i parziali delle varie manches.
Il team azzurro è composto da Marco Littamè di Gassino Torinese, dai
trentini Christian Biasi di Rovereto e Luca Donini di Molveno, dal CT
Alberto Castagna di Cologno Monzese (Milano), dai tecnici Giorgio Corti di
Suello (Lecco) e Paolo Zammarchi di Roncadelle (Brescia). Attualmente
l’Italia è campione d’Europa in carica (Abtenau, Austria 2010) e vice
campione mondiale (Valle de Bravo, Mexico 2009); ha vinto la Coppa del Mondo
nel 2009 e si è classificata seconda nel 2010. Individualmente Luca Donini è
campione d’Europa in carica, titolo già conquistato nel 2006; nel 2001 vinse
quello mondiale.

Operazione "Maiquetia", catturato latitante fuggito in Spagna

OSTIA 16 Settembre 2010 – E’ giunto all’aeroporto internazionale Leonardo da Vinci di Fiumicino Marco Raho, 45enne, pregiudicato di Ostia, estradato dalla Spagna dove si era rifugiato per sfuggire all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa lo scorso gennaio dal G.I.P. del Tribunale di Roma Dott.ssa Maria Bonaventura. Il provvedimento è stato emanato su richiesta della Procura della Repubblica di Roma Dott. Giuseppe de Falco nell’ambito dell’indagine denominata “Maiquetia”, condotta dal 2007 al 2009 dai Carabinieri del Gruppo di Ostia, operazione che consentì di sgominare due diversi gruppi criminali responsabili di un vasto traffico di stupefacenti sul litorale e che portò al sequestro di kg. 30 di hashish e kg. 10 di cocaina. L’ordinanza di custodia cautelare venne eseguita a Roma e provincia all’alba del 26 gennaio 2010 e portò in carcere 24 persone.
La prima organizzazione aveva base operativa ad Ostia ed era capeggiata dai noti fratelli Carmine e Giuseppe Fasciani, i quali, attraverso alcuni personaggi di fiducia (tra i quali proprio Marco Raho), si approvvigionava a Roma di hashish e cocaina e provvedeva poi a smerciare la droga al dettaglio sul litorale romano ed in provincia attraverso una fitta rete di spacciatori.
Il secondo gruppo, composto da italiani e sudamericani, importava invece cocaina purissima dal Paraguay utilizzando il sistema dei cosiddetti “corrieri ovulatori”, ovvero i corrieri che trasportano la droga nell’intestino dopo averla ingerita confezionata in ovuli. Anche in questo caso lo stupefacente era destinato al mercato illecito del litorale.
Il 45enne il gennaio scorso era sfuggito alla cattura e si era reso irreperibile. Le sue ricerche, avviate immediatamente anche all’estero, hanno consentito di rintracciarlo a Madrid dove si nascondeva. Nella capitale spagnola il latitante, su indicazione dei Carabinieri, è stato arrestato dalla polizia nazionale su mandato d’arresto europeo, appositamente emesso qualche mese fa. L’uomo è stato associato al carcere romano di Rebibbia con l’accusa di associazione finalizzata al traffico illecito di stupefacenti e spaccio, nonché di violazione della legge sulle armi.