Archivi tag: Misurata

Libia. Razzi su Mitiga. Atterraggi dirottati da Tripoli a Misurata.

Da un paio d’ore  in alcune aree di Tripoli si stanno verificando tumulti ed alcuni razzi sono stati lanciati ad Abu Salim e nei dintorni dell’aeroporto di Mitiga.

Fonti locali riportano sommosse anche sulla Wali Al-Ahad Road, la strada che da Tripoli porta all’aeroporto ed anche i voli provenienti dalla città di Alessandria d’Egitto verso Mitiga sono stati dirottati su l’aeroporto di Misurata per un atterraggio più sicuro.

 

In un tweet, Abdulwahab Elmeshkhi‏, addetto alle operazioni di volo della Libyan Airlines, conferma la chiusura dell’aeroporto a causa di un missile che ha colpito tra la pista d’atterraggio e quella di rullaggio.

Un sedicente nuovo gruppo sembra essere spuntato nella galassia tumultuosa della Libia. Si chiama “The youth movement of Tripoli” ed ha dichiarato sul loro profilo Facebook di essere responsabile dell’attacco di questa notte all’aeroporto di Mitiga con un missile. “Non ci fermeremo finché l’aeroporto non sarà consegnato”, si legge in un post delle 2.30 am del 12 settembre.

Questi “ragazzi di Tripoli”, come essi stessi si definiscono, affermano di voler liberare l’aeroporto di Mitiga dalle milizie.

Il lancio del missile è stato preceduto da avvertimenti al comando aeroportuale affinché evacuasse il personale.

 

Alle 3.00 am ora italiana tutti i vettori erano stati spostati da Mitiga a Misurata. Numerose le fonti locali che stanno seguendo con apprensione la vicenda. Si legge in numerosi tweet: “Ci auguriamo che da domani tutto possa tornare alla normalità e che dio ci benedica”.

 

 

La foto di questa news è stata ripresa da Facebook.

Libia, missione umanitaria a Tripoli e Misurata

missione-ippocrate-c-130jMisurata, 1 dicembre 2016 – L’Italia continua a fornire supporto umanitario e sanitario al popolo libico. Con un C-130J dell’Aeronautica Militare la Cooperazione Italiana a favore della Libia ha realizzato la sesta spedizione di farmaci dall’inizio dell’anno.

L’iniziativa si inserisce nel quadro di una multidimensionale attività di supporto verso lo Stato libico, che – oltre alla fornitura di materiale sanitario e di medicine – prevede il trasporto e la cura di feriti libici che combattono contro Daesh in Libia con l’operazione “Ippocrate”.

Ad accompagnare la missione l’Ambasciatore designato in Libia, Giuseppe Perrone, e l’Inviato Speciale del Ministro degli Esteri per la Libia, Giorgio Starace, ai quali le autorità locali hanno espresso apprezzamento per il continuo sostegno dell’Italia alla Libia.

Le circa 3 tonnellate di medicine e supporti medici, trasportati nelle due città libiche con un C-130 dell’Aeronautica Italiana, sono state consegnate all’ospedale militare di Tripoli e a quello civile di Misurata.

Grazie a questi materiali sarà possibile garantire le cure di base a circa 10.000 persone per 3 mesi e cure specifiche a 100 feriti di guerra. Si tratta della sesta spedizione di farmaci realizzata dalla Cooperazione Italiana a favore della Libia dall’inizio dell’anno, del valore complessivo di oltre 2,5 milioni di euro.

L’operazione “Ippocrate” comprende una Task Force di 300 militari suddivisi tra una componente sanitaria (ospedale da campo), una di comando/controllo e funzionamento logistica ed una unità di protezione per tutte le componenti della struttura sanitaria.

(fonte www.difesa.it)

Libia sull’orlo di una nuova guerra civile tra feriti da curare e petrolio da proteggere

Pronta l’Operazione Ippocrate: un passo in più rispetto a quanto realizzato fino ad ora dall’Italia. Impegno italiano senza sosta per la riappacificazione in Libia e nella difesa degli interessi nazionali.

 

Leggi su Cybernaua Action Magazine al link:

http://www.cybernaua.it/news/newsdett.php?idnews=5388