Archivi tag: Mosca transiberiana

Georgia: torna la "guerra dei mondi", panico e tanta paura

GEORGIA 14 Marzo 2010 – Truppe russe all’attacco, georgiani in fuga, il presidente Saakashvili assassinato, i tank di Mosca alle porte di Tbilisi. Sono gli ingredienti di una finta guerra in tv che ha seminato il panico per alcune ore in Georgia. La “provocazione” della tv Imedi, con vecchie immagini rimontate e false notizie, ha fatto rivivere agli spettatori la crisi con Mosca dell’estate 2008. Risultato: folla nelle strade, telefonate alla polizia e tanta paura, poi trasformata in protesta. L’emulazione della “Guerra dei mondi” di Orson Welles, che nel 1938 spaventò gli Usa, ha fatto insorgere anche l’opposizione.

Georgia: torna la “guerra dei mondi”, panico e tanta paura

GEORGIA 14 Marzo 2010 – Truppe russe all’attacco, georgiani in fuga, il presidente Saakashvili assassinato, i tank di Mosca alle porte di Tbilisi. Sono gli ingredienti di una finta guerra in tv che ha seminato il panico per alcune ore in Georgia. La “provocazione” della tv Imedi, con vecchie immagini rimontate e false notizie, ha fatto rivivere agli spettatori la crisi con Mosca dell’estate 2008. Risultato: folla nelle strade, telefonate alla polizia e tanta paura, poi trasformata in protesta. L’emulazione della “Guerra dei mondi” di Orson Welles, che nel 1938 spaventò gli Usa, ha fatto insorgere anche l’opposizione.

Mosca: viaggio virtuale in transiberiana, accordo tra Google e le Ferrovie russe

MOSCA 28 Febbraio 2010 – Un viaggio virtuale completo sulla leggendaria transiberiana ammirando dal finestrino gli strepitosi paesaggi russi e ascoltando, a scelta, il magico sferragliare del treno, canzoni tradizionali con la balalaika ma anche la lettura in russo di Guerra e pace di Tolstoi o le Anime morte di Gogol. La nuova, ambiziosa iniziativa è stata lanciata da Google, in collaborazione con le Ferrovie russe, per trasformare l’epico viaggio in una avventura a portata di mouse, con la speranza ovviamente di aumentare anche il numero dei viaggiatori veri. Se il numero di passeggeri andrà a traino dei cibernauti, le Ferrovie russe dovranno aumentare sicuramente il numero dei convogli: in soli quattro giorni oltre 73 mila persone hanno cliccato sul sito, un capolavoro di innovazione tecnologica.