Archivi tag: Napoli

Napoli: arrestato boss dei Casalesi latitante dal 2005

NAPOLI 20 Febbraio 2010 – Arrestato dai carabinieri a Giugliano, nel napoletano, Pasquale Vargas, esponente di primo piano del clan dei Casalesi.Vargas, considerato un killer e un estorsore, era tra i 100 ricercati piu’ pericolosi. Era latitante dal 2005.

Condannato a 12 anni nell’ambito del processo Spartacus, e’ considerato braccio destro del boss Francesco Bidognetti e anello di collegamento tra Michele Zagaria e le altre frange del clan. Bloccata anche una donna che era con il boss.

Il Ministro della Difesa Ignazio La Russa ha rivolto al Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Generale di Corpo d’Armata Leonardo Gallitelli, parole di vivo compiacimento per l’operazione condotta dai Carabinieri del Gruppo di Castello di Cisterna che ha portato all’arresto del latitante Pasquale Vargas.

“L’Arma dei Carabinieri – ha dichiarato il Ministro La Russa – continua a raccogliere il frutto del proprio costante impegno contro la criminalità”.

“Questo arresto – ha proseguito il Ministro – pone in risalto la determinazione, la professionalità e le capacità operative degli uomini dell’Arma fortemente impegnati a contrastare le organizzazioni malavitose”.

Napoli: superlatitanti catturati in Spagna dalla Polizia italiana

NAPOLI 27 Gennaio 2010 – Due superlatitanti sono stati arrestati dalla Polizia di Stato in Spagna a Barcellona. Si tratta di due esponenti del clan Contini, Paolo Di Mauro, detto “Paoluccio ‘o infermiere” e Luigi Mocerino, entrambi di 58 anni.
Di Mauro è considerato un elemento di spicco della cosca Contini ed era inserito nella lista dei 30 latitanti più pericolosi. Ricercato dal 2003 per omicidio e associazione di tipo mafioso, è condannato a una pena di 17 anni e 10 mesi. Dal 2007 era diventato latitante internazionale.
Mocerino invece, inserito nell’elenco dei 100 latitanti, era il responsabile, per conto del clan, del traffico internazionale di stupefacenti.
Il boss e il suo più stretto collaboratore, nonché cugino, Mocerino, sono stati sorpresi mentre stavano uscendo dallo studio di un avvocato e stavano salendo su un motorino. A Di Mauro, vestito in giacca e cravatta e con la valigetta 24 ore, i poliziotti napoletani, insieme a quelli spagnoli e a personale dell’Interpol, hanno sequestrato 7mila euro in contanti.
Il ministro dell’Interno Roberto Maroni, complimentandosi con il capo della Polizia ha dichiarato: “È un altro colpo alla camorra ed è tutto merito della ‘Catturandi’ di Napoli”.

Napoli: blitz dei carabinieri contro sei clan della camorra

NAPOLI 05 Gennaio 2010 – Questa mattina i carabinieri del gruppo di Castello di Cisterna hanno arrestato 29 persone ritenute a vario titolo responsabili di associazione per delinquere di stampo camorristico, traffico di stupefacenti, estorsioni e Legge armi. Il blitz, fatto per eseguire un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal tribunale di Napoli dopo un’indagine svolta dai militari dell’Arma tra il 1997 e il 1999 nei confronti di sei clan camorristici, ha portato in carcere i promotori e gli affiliati ai clan che nel tempo si sono fronteggiati per il controllo delle estorsioni e il traffico di droga anche con kalashnikov e bombe a mano, commettendo 16 omicidi che sono stati perseguiti con altri procedimenti penali.