Archivi tag: reati contro il patrimonio

Roma: rubano in casa ma vengono arrestati dai carabinieri

ROMA 22 Giugno 2010 – Sempre costante l’attenzione dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma nel prevenire e contrastare, specie nelle ore notturne, i reati contro il patrimonio. Questa notte infatti i militari hanno fatto scattare le manette ai polsi di quattro topi d’appartamento, mentre si stavano allontanando dagli obiettivi dopo avere messo a segno i colpi in due diverse zone della Capitale. Il primo ad essere arrestato in ordine di tempo è stato un cittadino russo di 35 anni, che sulla via Tuscolana ha tentato di fare visita ad un appartamento al piano terra, ma è stato sorpreso da una pattuglia dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma. I militari lo hanno trovato in possesso di alcuni arnesi che il 35enne adoperava come “passpartout”. Poco più tardi, a seguito della telefonata giunta al 112 da parte del portiere di uno stabile di via Stefano Jacini, zona Vigna Clara, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato tre cittadini dell’est Europa, di età compresa tra i 21 e i 25 anni, tutti pregiudicati, che poco prima avevano saccheggiato un appartamento. Tutta le refurtiva è stata recuperata e restituita al proprietario, mentre i tre, equipaggiati con strumenti atti allo scasso, saranno processati con rito direttissimo.

Palermo: 3 arresti nel capoluogo siciliano, tra di essi anche il figlio di un boss

PALERMO 17 Febbraio 2010 – Eseguite 3 ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di 3 persone accusate di reati contro il patrimonio.

Si tratta di Leonardo Vitale 24 anni, figlio del boss Vito detto ‘fardazza’, oggi ergastolano, Roberto Rizzo e Domenico Parra. I provvedimenti sono stati emessi il 15 febbraio scorso dal Tribunale di Palermo, su richiesta della Dda. Indagato, con l’accusa di ricettazione, Sergio Sacco, cognato del procuratore della repubblica di Palermo Francesco Messineo.

FUNZIONA IL PIANO DEL QUESTORE ODDO

RAGUSA 3 Ottobre 2009 – Il ferreo piano di controllo del territorio, predisposto dal Questore Giuseppe Oddo, continua ad ottenere ottimi risultati, conseguiti soprattutto grazie alla costante attività degli operatori della Sezione Volanti, diretti dal Commissario Capo Marzia Giustolisi: due soggetti venivano denunciati in stato di libertà rispettivamente per evasione e per porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere; quest’ultimo, unitamente ad altro soggetto veniva segnalato alla Prefettura per possesso di sostanze stupefacenti. Infine veniva rintracciato il proprietario dei cavi di rame sequestrati circa 15 giorni fa.
Continua a leggere FUNZIONA IL PIANO DEL QUESTORE ODDO