Archivi tag: Reggio Emilia

Caltanissetta: firmato protocollo anti-criminalità tra Camere di Commercio

CALTANISSETTA 01 Marzo 2010 -Siglato a Reggio Emilia un protocollo anti-criminalita’ tra la locale Camera di Commercio e quelle di Modena, Crotone e Caltanissetta. Il patto fissa un percorso comune per azioni contro la criminalita’ attraverso la collaborazione con le Prefetture e l’istituzione di un fondo nazionale di primo intervento nei confronti delle imprese taglieggiate,a patto che si denuncino gli estorsori.

L’iniziativa, che e’ alla sua 3/a edizione, conta di allargarsi a tutte le Camere di Commercio d’Italia.

Roma: 7 Gennaio, festa della Bandiera

ROMA 07 Gennaio 2010 – Il Tricolore è il “simbolo dell’unità e della indivisibilità della Repubblica e dei valori di democrazia e solidarietà, solennemente sanciti dalla Costituzione”. Lo scrive il Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, in occasione delle celebrazioni della Giornata nazionale della Bandiera.

“E’ importante – dice – la consegna da parte del presidente del Senato, Schifani, della nostra Carta e della bandiera nazionale ed europea, ai rappresentanti di tre istituti scolastici. Questo momento trasmette ai giovani il senso e il significato del Tricolore”.

“Quando sentite parlare di modifiche della Costituzione, non pensiate che la Costituzione sia obsoleta e sia da archiviare”. Lo sottolinea il presidente del Senato, Renato Schifani, parlando agli studenti, a Reggio Emilia, in occasione della Festa del Tricolore. “Si parla di una modifica della Carta relativa ad un aspetto: quello della modernizzazione del Paese”, precisa.

Una modifica,quindi,solo “nella seconda parte” e non certo, spiega Schifani, “nella sua prima parte, quella che riguarda i valori”, “mai in discussione”. La Carta va “difesa” e solo “resa più adeguata alle esigenze dei tempi”.”Siate fieri della nostra democrazia”.

Antidroga: Operazione "White Water"

Operazione White Water CATANIA 02 dicembre 2009 – Smantellata una banda internazionale dedita alla coltivazione di marijuana ed all’usura. La Guardia di Finanza di Catania ha sgominato una ramificata consorteria criminale, composta da soggetti di nazionalità italiana e sudamericana, dedita all’importazione dal Sud America (in particolare dalla Colombia) ed alla successiva dislocazione in Italia di ingenti quantitativi di cocaina, stupefacente che veniva occultato anche attraverso la trasformazione chimica in sostanza liquida.
Sono state arrestate 10 persone tra la province di Catania, Reggio Emilia, Bari e Napoli. Un altro soggetto di nazionalità sudamericana colpito dal medesimo provvedimento della magistratura si è reso irreperibile.
Eseguite decine di perquisizioni in Catania e provincia, Reggio Emilia, Modena, Bari e Napoli con l’impiego di circa 150 uomini, compresi i baschi verdi e le unità cinofile.