Archivi tag: Reparto Volanti

Sicurezza: il questore incontra il vicesindaco capitolino

ROMA 20 Agosto 2011 – Questura e Comune di Roma Capitale insieme per la sicurezza.

E’ questo il messaggio ribadito a conclusione dell’incontro tra il Questore di Roma Francesco Tagliente ed il Vice Sindaco Sveva Belviso, che questa mattina ha fatto visita negli Uffici di via San Vitale.

Ancora una intesa dunque, che dà nuovo slancio all’azione improntata al partenariato che le due istituzioni hanno messo  in campo con l’obiettivo di garantire la sicurezza dei cittadini.

Strategie comuni e sinergia nel raggiungimento di risultati operativi, restano i cardini della collaborazione già sancita in occasione della visita in Questura del Sindaco  Gianni Alemanno, lo scorso 16 novembre 2010.

Comune e Questura, ha sottolineato il Questore di Roma nell’accogliere in Sala Operativa il Vice Sindaco, rappresentano insieme con la Prefettura, l’Arma dei Carabinieri, la Guardia di Finanza e la Polizia Roma Capitale,  un riferimento certo per la comunità.

In occasione dell’incontro il Questore ha illustrato al Vice Sindaco i risultati dell’impegno degli uomini della Polizia di Stato nel corso degli ultimi 12 mesi, agendo su tutti i fronti della prevenzione e del contrasto dell’illegalità. Si va dal controllo del territorio, all’adozione delle misure di prevenzione nei confronti di persone ritenute socialmente pericolose, fino ai controlli amministrativi ed alle misure di contrasto.

A fronte di una diminuzione di organico rispetto all’anno precedente, la razionalizzazione delle risorse impegnate nei servizi operativi esterni ha consentito di registrare un incremento pari all’8,22%  delle Volanti dei Commissariati e del 20,44 del Reparto Volanti rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

La maggiore presenza delle unità operative ha fatto registrare un incremento del 24,09% delle persone ritenute a rischio identificate nel corso dei servizi di controllo del territorio, con immediati riflessi sulle misure di prevenzione adottate  poi  dal Questore.

Gli avvisi orali, con l’intimazione a cambiare condotta di vita, sono aumentati del 3,71%, mentre i fogli di via obbligatori con divieto di fare ritorno nella Capitale per i prossimi tre anni notificati a soggetti ritenuti pericolosi residenti in altri Comuni sono incrementati del 73,08%.

Significativa l’azione di contrasto dell’immigrazione clandestina con un incremento dei provvedimenti di espulsione del 36,05% .

La maggiore presenza delle unità operative sul territorio coniugata alla forte motivazione degli Operatori, nell’anno preso in esame, ha permesso un incremento del 2,42% degli arresti e del 8.99% delle denunce  in stato di libertà.

Risposta positiva soprattutto per il contrasto al fenomeno dei reati predatori che ha consentito un trend in crescita del 17,36% degli arresti e denunce per furti e del 19,65% di arresti e denunce per rapina.

Significativa l’incidenza degli arresti e delle denunce per  furti e rapine a carico di persone straniere: per quanto concerne i furti l’incidenza è passata dal 65,72%  al 71,40% mentre per le rapine dal 48,23% si è passati al 54,73%.

Nello stesso ambito,  in aumento anche il numero delle persone arrestate e denunciate per ricettazione, con un incremento del 6,29 %  che nel corso delle varie operazioni ha consentito il recupero di refurtiva in parte già restituita ai legittimi proprietari.

Il potenziamento del controllo del territorio è stato orientato con strategie dinamiche sulle priorità operative emergenti nei diversi momenti e sulla base di una lettura analitica dei fenomeni, che ha richiesto una costante interazione tra i diversi uffici della Questura, nonchè un costante contatto con le Associazioni di categoria, i cui rappresentanti peraltro il prossimo 23 agosto saranno ricevuti dal Questore per un ulteriore punto di situazione.

A tutela dell’imprenditorialità cittadina e, in particolare, degli operatori rispettosi delle regole, attenzione è stata rivolta anche al settore di competenza della Polizia amministrativa. In tale direzione il numero degli esercizi pubblici sottoposti a controllo è salito del 55,91%.

Nella stessa direzione,  la lettura dei dati fa emergere anche il trend in aumento del 100% dei provvedimenti di sospensione delle licenze adottati dal Questore a carico di altrettanti esercizi commerciali a seguito di accertate gravi irregolarità.

Gli ultimi 12 mesi sono stati tuttavia anche all’insegna dei servizi al cittadino, che hanno visto protagonista il servizio di pronto intervento 113. Il tempo medio di risposta ai cittadini è così sceso da una media di 40,57 secondi a una media di 15,70 secondi.

Nella stessa direzione, per  monitorare le potenzialità del servizio 113 e dare risposta sempre più immediata e in linea con le aspettative dei cittadini, degli operatori economici e dei turisti, un display installato nell’ufficio del Questore e del Dirigente della Sala Operativa scandisce il ritmo delle chiamate di emergenza al 113 consentendo la valutazione in tempo reale del rendimento del servizio di pronto intervento al cittadino.

La difficoltà dell’anno trascorso, su cui si sono confrontati il Questore e il Vice Sindaco, è stata in particolare legata a dover far fronte ad una molteplicità di situazioni emergenziali, tra cui quelle legate alle manifestazioni di  piazza e alle dinamiche della criminalità da strada.

 

Polizia blocca tre rapinatori a san Lorenzo

ROMA 09 Giugno 2011 – E’ stato arrestato dagli agenti del Commissariato, diretto dalla dr.ssa Giovanna Petrocca,  K.S. marocchino di 26 anni, responsabile di rapina ai danni di un 20enne.

Lo straniero nella notte, dopo essersi avvicinato al giovane mentre stava passeggiando in piazza dell’Immacolata chiedendogli d’accendere una sigaretta, gli ha intimato di consegnargli le catenine d’oro che aveva al collo.

Al rifiuto del giovane, lo straniero è passato alle vie di fatto. Ha afferrato una bottiglia minacciandolo, e dopo avergli strappato due catenine dal collo, è scappato.

E’ stato inseguito e fermato da una pattuglia della Polizia, intervenuta immediatamente dopo aver notato la colluttazione tra i due.

Riconosciuto dalla vittima, ha cercato di scappare nuovamente, ma è stato bloccato ed arrestato per rapina aggravata.

Analogo episodio si è verificato in zona Tuscolano dove è  stato arrestato dagli agenti del Commissariato Tuscolano, diretto dalla dr.ssa Laura Vilardo, un uomo che ha scippato della catenina d’oro un 16enne.

Confondendosi tra le persone in attesa dell’autobus alla fermata di viale Palmiro Togliatti, V.V., 30enne originario di Napoli, ha “puntato” la catenina d’oro del ragazzo.

Proprio mentre il giovane stava per salire sul mezzo pubblico, il 30enne, pregiudicato, si è avvicinato e, dopo averlo strattonato, gli ha strappato la catenina dal collo ed è poi scappato a piedi.

La scena è stata notata dalla pattuglia della Polizia, che è intervenuta immediatamente inseguendo il malvivente.

Durante la fuga, l’uomo ha cercato di disfarsi della refurtiva gettandola in un’aiuola, ma è stata recuperata dagli investigatori.

Bloccato poco dopo dagli agenti, è stato arrestato per furto con strappo e questa mattina verrà giudicato con il rito direttissimo.

Con il volto travisato, ha atteso l’arrivo della vittima nascosto all’interno della rampa di transito di alcuni box condominiali.

E’ questa la prima ricostruzione effettuata dagli agenti del Commissariato Fidene Serpentara, diretto dal dr. Paolo Volta, che nella tarda serata di ieri hanno bloccato un rapinatore in Via dei Colli della Serpentara.

A.M., romano di 24 anni, con diversi precedenti per reati contro il patrimonio, è stato sorpreso mentre stava scappando dopo aver rapinato, armato di una pistola poi rivelatasi finta, un condomino che aveva parcheggiato l’auto nel suo box.

Approfittando dell’oscurità, il rapinatore ha atteso l’arrivo della vittima e, quando è scesa dall’auto, lo ha avvicinato.

Dopo averlo strattonato, lo ha minacciato con l’arma per farsi consegnare una borsa, contenente un computer portatile ed il portafogli.

Il rapinatore è scappato verso la strada, ma la vittima ha immediatamente avvisato il 113.

In pochi minuti, gli agenti del Commissariato Fidene e del Reparto Volanti, giunti sul posto hanno individuato il fuggitivo e dopo un breve inseguimento a piedi, lo hanno bloccato.

A.M. ha abbandonato in strada la borsa contenente il computer portatile, uno scalda collo utilizzato nella rapina e la pistola, rivelatasi finta ma priva del tappo rosso.

Nei suoi pantaloni i poliziotti hanno sequestrato anche una somma di denaro in contanti, un bancomat ed altre tessere magnetiche di proprietà della vittima.

Accompagnato in Commissariato, l’uomo è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto per il reato di rapina aggravata.

La refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario.

 

Polizia ritrova un bambino che si era perduto a Villa Borghese

ROMA 18 Aprile 2011 – Momenti di apprensione per una coppia di coniugi che questa mattina, durante una passeggiata in bicicletta all’interno del parco di Villa Borghese, hanno perso di vista uno dei figli.

La mamma del bambino si e’ avvicinata così ad una Volante della Polizia, che proprio in quel momento era in transito nei pressi del parco.

Spiegato l’accaduto, gli agenti del Commissariato Villa Glori, diretti dal dr. Giuseppe Rubino, si sono fatti dare una descrizione dettagliata del bambino e del percorso fatto.

Insieme ad altri equipaggi del Reparto Volanti, che nel frattempo erano state fatte convergere sul posto dalla Sala Operativa della Questura, i poliziotti si sono messi alla ricerca del minore.

Ripercorso a ritroso tutto il tragitto fatto dalla donna con i figli, il bambino e’ stato ritrovato dopo circa mezz’ora in via Raimondi mentre, impaurito, stava cercando di ritrovare i genitori.

Immediatamente i poliziotti hanno contattato telefonicamente la donna per rassicurarla e dopo pochi minuti ha potuto riabbracciare il proprio caro.