Archivi tag: “Resolute Support” (RS)

Afghanistan. Vertice sulla sicurezza a Camp Arena.

Apertura - Un momento del meetingHerat, 26  luglio 2016 – Si è svolto ieri presso Camp Arena un importante meeting tra i vertici politici e militari afghani e il Comandante della missione Resolute Support (RS), a cui hanno partecipato il Ministro della Difesa afghano Mr. Abdullah Khan Habibi, il Comandante di RS Generale (USA) John William Nicholson, ed i Comandanti delle Afghan National Defence and Security Forces (ANDSF) della provincia di Herat.

Le autorità, giunte all’Aeroporto di Herat, sono state accolte dal Comandante del Train Advise Assist Command West (TAACW) , Generale di Brigata Gianpaolo Mirra.

Durante l’incontro si è approfonditamente analizzata l’attuale situazione di sicurezza, relativamente alla presenza di fazioni criminali e cellule terroristiche radicate nelle varie aree e di come le diverse forze di sicurezza stiano operando per stabilizzare il territorio.

Il Ministro della Difesa afghano ha ringraziato il Generale Nicholson per la consulenza e il supporto forniti alle Forze di Sicurezza afghane, che hanno raggiunto un alto livello di professionalità ed autonomia. Il Ministro ha sottolineato inoltre la generosa condivisione di esperienze, il rispetto reciproco ed il clima di partnership instauratosi tra i contingenti di RS e le forze di sicurezza locali.

E’ stato inoltre evidenziato come la Regione Ovest dell’Afghanistan, e la provincia di Herat in particolare, sia attualmente una delle zone del Paese con le migliori prospettive economiche e culturali e ciò lo si deve anche alle buone condizioni di sicurezza esistenti raggiunte grazie all’ottima cooperazione instaurata tra le istituzioni militari e civili afghane e alle forze della coalizione a guida italiana. Proprio le attività di addestramento e consulenza  svolte dal TAAC W nei confronti delle Forze di Difesa e Sicurezza afghane (ANDSF), hanno consentito di migliorare considerevolmente la loro capacità di gestione coordinata della sicurezza del territorio e di condurre in piena autonomia le attività di contrasto agli insorti e alla delinquenza comune .

Questo slideshow richiede JavaScript.

Afghanistan: gli advisor italiani a supporto delle forze afgane

Afghanistan - Salma Dam1È stata inaugurata nei giorni scorsi la diga di Salma, realizzata anche grazie all’assistenza prestata dagli advisor italiani al personale del 207° Corpo d’Armata dell’Afghan National Army (ANA). La diga di Salma consentirà di irrigare 75000 ettari di terre coltivabili.

Protagonisti di tale attività, gli uomini del Military Advisor Team (MAT), unità del Train Advise and Assist Command West (TAAC-W), contingente interforze e multinazionale a guida italiana che opera nella regione Ovest dell’Afghanistan nell’ambito della missione Nato “Resolute Support” (RS).

Afghanistan - salma dam 2La diga di Salma – località ad est di Herat – è stata inaugurata lo scorso 4 giugno dal presidente afghano Ashraf Ghani Ahmadzai e dal Primo ministro dell’India Nerendra Modi. L’opera, conclusa dopo 40 anni dalla sua concezione, produrrà 42 MW di energia ed irrigherà 75000 ettari di terre coltivabili, migliorando le condizioni di vita di 560 villaggi e 260.000 famiglie.

Per tutta la durata dell’Operazione denominata “Salma Dam” il MAT ha allestito, in Camp Arena, un centro di comando e controllo per monitorare costantemente ogni attività dell’operazione.

Afghanistan - Salma Dam 3Gli Advisor del Team hanno assicurato in particolar modo – con il concorso degli assetti di Intelligence Surveillance Reconnaissance (ISR) di TAAC-W ed il supporto diretto dei colleghi dell’Aeronautica Militare – la cornice di sicurezza ad integrazione degli assetti schierati sul terreno dalle Afghan National Defence and Security Forces (ANDSF).

fonte www.difesa.it