Archivi tag: shock

Riconosce il suo aggressore e lo fa arrestare

ROMA 01 Luglio 2011 – Qualche giorno fa una donna aveva denunciato al Commissariato di Tor Carbone di essere stata aggredita da un uomo che si era introdotto nella sua roulotte nella zona di Grotta Perfetta.

Ieri, per una strana coincidenza, la vittima ha incontrato il suo aggressore nelle vicinanze di un chiosco non lontano dal centro commerciale “I Granai” , nella zona dell’Eur.

La donna stava consumando un panino al bar, quando ha incrociato lo sguardo del suo  aggressore.

Incredula, dopo essersi ripresa dallo shock,  ha chiamato la Polizia fornendo all’operatore del 113 una descrizione dell’uomo e il colore della maglietta indossata.

Giunti dopo pochi minuti, gli agenti del Reparto Volanti della Questura, hanno prima avvicinato la richiedente e qualche istante dopo hanno bloccato il sospettato che nel frattempo si era seduto su un prato, non distante dal luogo dove era stato visto l’ultima volta dalla denunciante.

Già identificato per B.M.I., rumeno di 29 anni e senza fissa dimora, è stato condotto negli uffici del Commissariato San Paolo dove gli è stato notificato il verbale di fermo.

Lo violenza era avvenuta lo scorso 19 di giugno, quando l’uomo, dopo essersi introdotto nella roulotte della donna,  l’aveva immobilizzata e si era denudato,  pretendendo una prestazione sessuale. Al suo rifiuto aveva cercato di costringerla con la forza , ma l’arrivo del marito della vittima aveva evitato il peggio.

Nella circostanza, per garantirsi la fuga, B.M.I. ha spintonato i due coniugi facendoli cadere a terra e subito dopo e fuggito.

Dopo la denuncia al Commissariato, gli investigatori hanno avviato le indagini identificando l’aggressore che non avendo una fissa dimora era ancora ricercato.

 

Tunisia: aggressione ad una troupe del Tg3

TUNISI 12 Gennaio 2011 – Una troupe del Tg3 e’ stata aggredita oggi a Tunisi da alcuni manifestanti, mentre stava documentando le proteste in corso nel centro della citta’. ”I colleghi erano scesi in piazza – spiegano dalla redazione del Tg3 – per seguire una delle manifestazioni, disperse poi dalla polizia con il lancio di lacrimogeni, quando sono stati aggrediti da un gruppo di persone non in divisa. Claudio Rubino e’ stato colpito e gli e’ stata strappata la telecamera, Maria Cuffaro e’ stata spinta a terra, ma entrambi sono riusciti a tornare in albergo. Sembra non sia nulla di grave, anche se ora sono a riposo perche’ sotto shock”. I due giornalisti hanno immediatamente avvisato l’ambasciata italiana dell’accaduto. ”Sono anche riusciti a riavere la telecamera, anche se sembra che sia rotta”, concludono dalla redazione.