Archivi tag: Sri Lanka

Marina Militare. Nave Carabiniere in sosta a Doha

La campagna navale in Sud-Est Asiatico e Australia è arrivata in Qatar

 

 

 

La Fregata Europea Multi Missione (FREMM) Carabiniere della Marina Militare è arrivata oggi a Doha dove sosterrà fino al 01 maggio 2017.

La fregata è arrivata nel porto della capitale del Qatar dopo le soste in Arabia Saudita, Sri Lanka, Australia, Indonesia, Singapore, Malesia, Pakistan, Oman, Kuwait e Bahrein prendendo parte a diverse esercitazioni con le marine locali.

Domenica 30 alle 10.00 locali (09.00 in Italia) il comandante della nave, Capitano di Fregata Francesco Pagnotta terrà una conferenza stampa a bordo nel corso della quale presenterà la campagna navale in corso e illustrerà la nave, gioiello della cantieristica navale italiana.

Nave Carabiniere è la quarta unità FREMM consegnata alla Marina Militare nell’aprile 2015 in versione “antisommergibile” ed è allestita con sistema d’arma, difesa e scoperta di ultima generazione, all’avanguardia sia nel campo militare che civile.

L’unità sarà impegnata ad assicurare presenza, sorveglianza marittima, rafforzare le attività di cooperazione già in corso con alcuni alleati trans-regionali ed avviare relazioni con nuovi potenziali partner, nell’alveo dei compiti istituzionali affidati alla Forza Armata.

La campagna di Nave Carabiniere, partita da La Spezia lo scorso 20 dicembre, riflette una visione internazionale che tratteggia questo inizio di millennio come “secolo blu”. Quello della “crescita blu” è considerato un fattore chiave sui cui puntare per uno sviluppo sostenibile del nostro Paese in un contesto dove la marittimità rappresenta una risorsa fondamentale per la crescita commerciale, occupazionale e tecnologica.

L’iniziativa è nata con la collaborazione di Fincantieri (sponsor principale), Leonardo, MBDA Italia, Elettronica, Telespazio e Drass. Media Partner RTV San Marino e RAI Italia.

… E’ SEMPRE COLPA DEL MAGGIORDOMO…

di Rossella Smiraglia

Andrea Di Giannantonio ROMA 25 Settembre 2009 – Oggi è stato confermato il fermo di Polizia Giudiziaria per due giovani dello Sri Lanka accusati della rapina nell’appartamento di un noto imprenditore romano in via dei Monti Parioli, avvenuta il 15 settembre scorso. Sono in corso indagini per rintracciare un terzo uomo che ha preso parte alla rapina.
La dinamica del furto ha da subito insospettito gli inquirenti: i ladri sono entrati nell’appartamento alle ore 22.00, una sera che l’imprenditore e la moglie erano usciti per una cena, usando delle carte telefoniche per entrare. In un appartamento di 300mq i malviventi non hanno avuto esitazioni, subito si sono diretti alla camera del bamino di due anni, dove la tata, una donna di 71 anni, stava facendo addormentare il piccolo. Nonostante lo spavento nel vedere due uomini col passamontagna, la donna ha reagito, ed è stata picchiata con pugni e schiaffi e poi le è stata incerottata la bocca, tutto davanti al piccolo impaurito.
Continua a leggere … E’ SEMPRE COLPA DEL MAGGIORDOMO…

… E’ SEMPRE COLPA DEL MAGGIORDOMO…

di Rossella Smiraglia

Andrea Di Giannantonio ROMA 25 Settembre 2009 – Oggi è stato confermato il fermo di Polizia Giudiziaria per due giovani dello Sri Lanka accusati della rapina nell’appartamento di un noto imprenditore romano in via dei Monti Parioli, avvenuta il 15 settembre scorso. Sono in corso indagini per rintracciare un terzo uomo che ha preso parte alla rapina.
La dinamica del furto ha da subito insospettito gli inquirenti: i ladri sono entrati nell’appartamento alle ore 22.00, una sera che l’imprenditore e la moglie erano usciti per una cena, usando delle carte telefoniche per entrare. In un appartamento di 300mq i malviventi non hanno avuto esitazioni, subito si sono diretti alla camera del bamino di due anni, dove la tata, una donna di 71 anni, stava facendo addormentare il piccolo. Nonostante lo spavento nel vedere due uomini col passamontagna, la donna ha reagito, ed è stata picchiata con pugni e schiaffi e poi le è stata incerottata la bocca, tutto davanti al piccolo impaurito.
Continua a leggere … E’ SEMPRE COLPA DEL MAGGIORDOMO…