Archivi tag: Task Group Fenice

Afghanistan: cerimonia di avvicendamento al Task Group Fenice

_DSC6446Herat, 10 agosto 2016 – Si è svolta oggi, a Camp Arena, sede del contingente militare italiano in Afghanistan, la cerimonia di avvicendamento tra il Tenente Colonnello Stefano Salvadori, e il Tenente Colonnello Gianluca Manoni al comando del Task Group FENICE, componente elicotteristica della missione.

La cerimonia si è svolta alla presenza del Generale di Brigata Gianpaolo Mirra, Comandante del TAAC-W (Train AdviseAssist Command – West).

Un periodo intenso quello del Ten. Col. Salvadori, caratterizzato da molteplici attività: 270 ore di volo eseguite sulla linea NH90 e 272 ore di volo sulla linea A129 Mangusta, tre gli elicotteri avvicendati (due A129 e un NH90) per un totale di 414 missioni eseguite.

Il Comandante di TAAC West ha ringraziato il Tenente Colonnello Salvadori per aver contribuito a risolvere numerose problematiche, sottolineando la sua grande professionalità.

Il Task Group “FENICE” o Aviation Battalion è l’unità dell’Aviazione dell’Esercito appositamente costituita per il Teatro Operativo afghano composta su frame work del 7° Reggimento AVES “VEGA”, con supporti provenienti da vari reggimenti AVES.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Afghanistan: turisti stranieri feriti in attacco ricoverati presso ospedale del Contingente Italiano di Herat.

Afghanistan: turisti stranieri feriti in attacco ricoverati presso ospedale del Contingente Italiano di Herat.1Undici turisti stranieri, rimasti coinvolti oggi in un attacco mentre rientravano ad Herat provenienti da Kabul, sono stati trasportati presso l’ospedale militare – Role 2 del contingente italiano che opera in Afghanistan nell’ambito della missione Resolute Support.

Il Comando del Contingente italiano che costituisce il Train Advice Assist Command West di Herat, attivato dalle autorità militari afgane per il trasporto e la cura del personale straniero rimasto coinvolto nell’attacco, ha inviato due elicotteri NH90 e due A129 del Task Group Fenice, con a bordo personale sanitario e del personnel recovery i quali hanno provveduto alle prime cure mediche e al trasporto dei feriti presso l’aeroporto di Herat.

Successivamente gli 11 turisti sono stati trasferiti presso l’ospedale militare italiano per i necessaritrattamenti sanitari. Nessuno dei turisti è in pericolo di vita; i medici del contingente italiano hanno prestato le cure necessarie a stabilizzare 3 pazienti e per estrarre alcune schegge dal loro corpo, mentre i restanti otto hanno subito lesioni lievi. Gli undici feriti attualmente in trattamento appartengono alle seguenti nazionalità: inglese, americana, olandese, e tedesca.

Gli assetti Aeromedical Evacuation – MEDEVAC e di personal recovery del Comando NATO sotto guida italiana sono sempre pronti all’impiego in brevissimo tempo. Le vite umane, di qualsiasi nazionalità, rimangono una priorità assoluta per i peacekeer italiani.

Questo slideshow richiede JavaScript.