Archivi tag: via Casilina

Roma: speronano un'auto sul Gra e tentano rapina, arrestati dalla Polizia

ROMA 06 Dicembre 2010 – E’ finita male per due incensurati italiani di 47 e 39 anni, i quali, a bordo di un’utilitaria, ieri intorno alle ore 18.00 hanno tentato di speronare un altro automobilista che stava procedendo sulla carreggiata interna il G.R.A. all’altezza di via Casilina.
L’automobilista, che viaggiava in compagnia di un’amica, è riuscito a non perdere il controllo del veicolo e si è fermato per evitare la collisione con il guard rail.
Improvvisamente i due uomini, in evidente stato d’alterazione alcolica, sono scesi dalla loro auto, minacciandolo.
La vittima, un poliziotto libero dal servizio, non si è perso d’animo e si è qualificato mostrando il tesserino, intimando ai due di calmarsi.
Per tutta risposta M.F. 47enne e G.M. 39enne, con alito fortemente vinoso, hanno ingaggiato una colluttazione con il poliziotto, tentando di strappargli il marsupio contenente denaro ed effetti personali, lo hanno colpito ripetutamente.
La giovane che viaggiava insieme all’agente ha dato l’allarme al 113, consentendo alla Sala operativa della Questura di inviare sul posto altre pattuglie.
I primi ad arrivare sono stati gli agenti del Commissariato Casilino, diretto dal dott. Antonio Roberti, che hanno fermato M.F. e G.M..
Sottoposti all’alcol test, i risultati hanno evidenziato un tasso alcolemico 3 volte superiore a quello consentito per la guida di un veicolo.
I due, pertanto, sono stati arrestati per tentata rapina, violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Roma: speronano un’auto sul Gra e tentano rapina, arrestati dalla Polizia

ROMA 06 Dicembre 2010 – E’ finita male per due incensurati italiani di 47 e 39 anni, i quali, a bordo di un’utilitaria, ieri intorno alle ore 18.00 hanno tentato di speronare un altro automobilista che stava procedendo sulla carreggiata interna il G.R.A. all’altezza di via Casilina.
L’automobilista, che viaggiava in compagnia di un’amica, è riuscito a non perdere il controllo del veicolo e si è fermato per evitare la collisione con il guard rail.
Improvvisamente i due uomini, in evidente stato d’alterazione alcolica, sono scesi dalla loro auto, minacciandolo.
La vittima, un poliziotto libero dal servizio, non si è perso d’animo e si è qualificato mostrando il tesserino, intimando ai due di calmarsi.
Per tutta risposta M.F. 47enne e G.M. 39enne, con alito fortemente vinoso, hanno ingaggiato una colluttazione con il poliziotto, tentando di strappargli il marsupio contenente denaro ed effetti personali, lo hanno colpito ripetutamente.
La giovane che viaggiava insieme all’agente ha dato l’allarme al 113, consentendo alla Sala operativa della Questura di inviare sul posto altre pattuglie.
I primi ad arrivare sono stati gli agenti del Commissariato Casilino, diretto dal dott. Antonio Roberti, che hanno fermato M.F. e G.M..
Sottoposti all’alcol test, i risultati hanno evidenziato un tasso alcolemico 3 volte superiore a quello consentito per la guida di un veicolo.
I due, pertanto, sono stati arrestati per tentata rapina, violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Roma: rapinavano prostitute, blitz dei carabinieri di Frascati

ROMA 09 Settembre 2010 – La scorsa notte, sulla via Prenestina, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Frascati hanno arrestato una banda di malviventi, composta da tre cittadini romeni, mentre tentavano di rapinare, armati di taglierino, due prostitute. I militari nei giorni scorsi hanno eseguito una serie di servizi di osservazione, in abiti borghesi e con autovetture di copertura, con lo scopo di osservare i movimenti della “banda”. Questa notte i Carabinieri, appostati, hanno notato l’autovettura con la quale si muovevano i tre romeni, rispettivamente di 24, 25 e 26 anni, che ha avvicinato alcune prostitute di colore. In particolare, due dei tre giovani, sono scesi dall’autovettura e, con la minaccia di un taglierino puntato dietro la schiena delle donne, hanno tentato di farsi consegnare i guadagni della serata dalle due meretrici di colore, terrorizzate. A questo punto è scattato il blitz: i militari hanno bloccato immediatamente uno dei tre giovani, riuscendo a fermare anche gli altri due, dopo un breve inseguimento, sulla via Casilina. Le giovani prostitute, “salvate”, sono state comunque multate in base all’ordinanza contro il fenomeno della prostituzione emanata dal Comune di Roma, mentre i tre arrestati saranno processati con rito direttissimo con l’accusa di tentata rapina aggravata dall’uso delle armi in concorso.